Game of Thrones: cosa significa Dracarys?

L’ultimo episodio di Game of Thrones ha riportato (quasi) tutti i protagonisti della serie ad Approdo del Re e, mentre nel corso delle varie stagioni la parola Dracarys ha avuto un significato ben preciso, ora, con gli eventi mostrati nell’episodio 8×04The Last of the Starks, il significato di Dracarys ha assunto nuove sfumature.

Ma che cosa significa Dracarys esattamente? Ecco spiegata l’etimologia della parola utilizzata da Daenerys in Game of Thrones

Attenzione! Seguono spoiler sul quarto episodio de Il Trono di Spade! Proseguite a vostro rischio e pericolo!

“Dracarys” è una parola in alto valyriano, la lingua parlata al di là del mare stretto del mondo di Game of Thrones, che letteralmente significa “fuoco di drago”.

Daenerys Targaryen utilizza questa parola per la prima volta comandando ai suoi draghi, Drogon, Viserion e Rhaegal, di dare fuoco agli stregoni di Qarth che li tenevano prigionieri. Da quel momento il significato di Dracarys è sempre stato presagio di morte e distruzione per tutti gli spettatori della serie TV e, con la messa in onda dell’ultimo episodio, questo non è mai stato così vero.

Missandei, una delle consigliere di lunga data della Regina dei Draghi, prima di essere decapitata sulle mura di Approdo del Re da Cersei (ormai sembra essere diventata una tradizione di lunga data quella delle decapitazioni nella capitale) ha infatti scelto di urlare proprio questa parola, come a dire: “bruciateli tutti, vendicatemi“.

E, a giudicare dal trailer diffuso in rete poche ore fa, la vendetta è proprio quello che sembra ci aspetterà nel quinto episodio dello show, che andrà in onda il prossimo lunedì.

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Caricamento...