Dogmadrome: è uscita la graphic novel sui giochi di ruolo

Per vivere un’avventura basta un bravo master, un dado da venti e la voglia di perdersi in un mondo fantastico creato solo con il potere della mente.

Quattro amici stanno giocando, e quando si è davvero concentrati tutto quello che è fuori dal gioco di ruolo sparisce.

Benvenuti nel Dogmadrome.

È uscita Dogmadrome, la graphic novel sui giochi di ruolo opera prima di Lorenzo Mò

Il 26 Marzo è uscita Dogmadrome, la graphic novel sui giochi di ruolo e il potere dell’immaginazione opera prima di Lorenzo Mò, uno degli esordi più attesi del 2019.

Scopriamo insieme questa corposa opera che ha richiesto due anni e mezzo di lavoro

Dogmadrome nasce dall’incredibile intuizione di ambientare la storia non in un mondo fantasy ma nel vero e proprio mondo della fantasia.

Il lettore viene catapultato nella mente di quattro giovani amici che stanno facendo un gioco di ruolo e che grazie potere della loro immaginazione possono essere ciò che vogliono e divertirsi insieme, affrontando un’avventura dopo l’altra, senza preoccuparsi che da questo impero della mente prima o poi dovrebbero uscire.

Dogmadrome è una dichiarazione d’amore per giochi di ruolo come Dangerous & Dragons e i loro immaginari che hanno segnato più di una generazione, ma è anche un’esplorazione del potere della mente con le sue ombre e le sue inquietudini.

In questo suo primo graphic novel Lorenzo dimostra di possedere già una straordinaria maturità stilistica. La sua ricerca espressiva, la sua spiccata originalità del disegno e dello stile grafico non solo sono perfettamente coerenti ma costituiscono un unicum nell’attuale panorama fumettistico italiano.

L’esordio di Lorenzo Mò nel catalogo di Eris, che da anni sostiene i percorsi artistici di fumettisti emergenti, si accosta a quelli di altri autori/trici che hanno dato slancio e nuova linfa vitale al fumetto indipendente nostrano: Alice Socal, Adam Tempesta, Fabio Tonetto, Eleonora Antonioni, Davide Bart Salvemini, Hurricane.

Dogmadrone

Dopo che con La stanza profonda lo scrittore Vanni Santoni ha portato al grande pubblico l’immaginario dei giochi di ruolo, Lorenzo Mò fa entrare i lettori nel cuore pulsante di questo mondo.

Dogmadrome nasce infatti dall’incredibile intuizione di ambientare la storia non in un mondo fantasy ma nel vero e proprio mondo della fantasia.

Il lettore viene catapultato nella mente di quattro giovani amici che stanno facendo un gioco di ruolo.

Con un bravo master, un dado da venti e il potere della loro immaginazione possono essere ciò che vogliono e divertirsi insieme, affrontando un’avventura dopo l’altra, senza preoccuparsi che da questo impero della mente prima o poi dovrebbero uscire.

Dogmadrome è una dichiarazione d’amore per giochi di ruolo come Dungeons & Dragons e i loro immaginari che hanno segnato più di una generazione, ma è anche un’esplorazione del potere della mente con le sue ombre e le sue inquietudini.

Potete leggere le prime pagine di Dogmadrone seguendo questo link.

Potrebbe piacerti anche