I Mostri-Tarlo di Nausicaä della Valle del Vento diventano delle gustose omelette

omelette mostri tarlo nausicaa della valle del vento

Probabilmente, quando i suoi bambini gli hanno chiesto di preparare una cena “particolare”, ispirandosi ai film d’animazione dello Studio Ghibli, l’utente Twitter fabian0318 ha sicuramente pensato alle mille leccornie viste ne La città incantata oppure ai semplici ma invitati piatti visti ne Il castello errante di Howl, tuttavia ha deciso di cucinare altro, cercando di prendere di sorpresa i suoi piccoli commensali.

Un padre fantasioso ha creato un’omelette per i suoi bambini ispirandosi ai mostri-tarlo di Nausicaä della Valle del Vento

I bambini si sarebbero aspettati anche qualche pietanza con l’immagine di uno degli eroi dei lungometraggi animati, invece l’uomo ha preparato l’amato comfort food giapponese omuraisu (omelette ripiena di riso) ispirandosi ai giganteschi mostri-insetti mutanti del film Nausicaä della Valle del Vento, chiamati Ohmu, ovvero Mostri-Tarlo.

Il risultato che ne è venuto fuori è effettivamente somigliante alle creature del film, e in più il cuoco provetto è riuscito a ottenere anche un simpatico gioco di parole che unisce il nome dei mostri con quello del piatto ribattezzato Ohmu-raisu.

Dopo aver condiviso questa performance culinaria, sembra che gli utenti di Twitter abbiano preso spunto dal simpatico padre-cuoco iniziando a cimentarsi anche loro con dei “mostruosi” cibi ispirati alle opere dello Studio Ghibli.

10tmax04, per esempio, ha condiviso la sua versione degli Ohmu-raisu in cui ha aggiunto degli spinaci alla frittata per rendere il colore della “creatura” ancora più verosimile.

“Mescolando la purea di spinaci con le uova, sembra ancora di più un Ohmu”, ha twittato.

In risposta, un altro utente di Twitter ha commentato che sembra così realistico da far venire la pelle d’oca.

Il povero @dmim666, invece, non ha avuto l’apprezzamento sperato: ha provato a proporre al proprietario del ristorante per cui lavora questa versione degli udon al curry, ma il suo capo glieli ha bocciati, sostenendo che sembrava un calamaro e anche parecchio disgustoso.

Cosa ne pensate di questa sorta di gara culinaria in stile Studio Ghibli che si è innescata?

Voi riuscireste a cucinare un Ohmu-raisu ancora più realistico? Perché non ci provate e, ovviamente, non dimenticate di mandarci una foto con il risultato.

Leggiamo altro?
One Punch Man 2
One Punch Man 2: online il trailer dell’esclusivo OAV