Blockbuster: chiuso anche il negozio di Perth. Ora ne resta solo uno al mondo

Mentre le aziende dei servizi di video streaming sembrano arricchirsi ogni giorno di più, c’è chi guarda con nostalgia alla chiusura del Blockbuster di Perth, in Australia.

Le serrande rimarranno abbassate per il penultimo negozio della storica catena a partire dalla fine di questo mese, lasciando solo il negozio di Bend, in Oregon, l’ultimo Blockbuster al mondo ancora in attività. In Italia, l’ultimo negozio della catena ha chiuso ufficialmente nel 2012 (quelli che ancora si trovano in alcune città sono in realtà stati rilevati da terzi e nulla hanno a che fare con la nota catena statunitense).

Il penultimo Blockbuster nel mondo venderà anche le insegne del negozio, per recuperare un po’ di fondi per la nota catena di vendita e noleggio di home video

The Eastern Reporter ha spiegato che il negozio rimarrà attiva ancora qualche settimana per cercare di smaltire i DVD e i Blu-Ray ancora in magazzino, ma anche per vendere locandine, loghi ed insegne dell’azienda; nel tentativo disperato di mettere qualche dollaro australiano nel cassetto.

E mentre i residenti sembra abbiano iniziato una protesta per l’inevitabile chiusura del negozio, l’ironico account twitter dell'”ultimo Blockbuster” chiede aiuto (o sta guardando il film di Tate Taylor del 2011, non è chiaro):

Solamente pochi mesi fa la stessa sorte era toccata ad un negozio in Alaska. Questo nonostante i tentativi di John Oliver di riportare i riflettori sulla catena, regalando il sospensorio utilizzato da Russell Crowe in Cinderella Man ai dipendenti durante una puntata di Last Week Tonight.

L’operazione, sfortunatamente, non ha funzionato.

Nel frattempo, il prossimo mese di luglio potremo giocare al gioco da tavolo di Blockbuster, scherzando con gli amici su quella che è la fine di un’era.

Commenti
Caricamento...