Avengers Endgame: Marvel mostrerà il film in anteprima ad un malato terminale

Morirò prima di aprile, è il mio Endgame.

Inizia così il post Reddit di Alexander, un malato terminale che ha affidato alla rete il suo ultimo desiderio, quello di poter vedere Avengers: Endgame prima che sia troppo tardi, confidando sul fatto che altre persone, in condizioni di salute simili, sono riuscite ad assistere a proiezioni speciali, e chiedendo aiuto agli utenti Reddit per sapere cosa fare per rendere tutto ciò possibile.

Disney risponde allo straziante appello lanciato sul web e farà vedere in anteprima Avengers Endgame ad un malato terminale

Cancro al fegato, cancro alla bocca, insufficienza del midollo osseo. Probabilmente sarò morto prima di aprile.

Ho sentito parlare di persone che stanno ricevendo in anticipo le proiezioni. Cosa posso fare per parteciaprea  questa cosa?

Non sono un bambino o una persona con una storia particolarmente tragica alle spalle. Sono solo un ragazzo normale.

Ho 33 anni, ho perso mia sorella tre anni fa per la stessa rara malattia genetica che poi ho scoperto di avere anche io.

Lascerò una fidanzata devota e un levriero che ho adottato.

Pensavo di poter sopravvivere almeno fino ad aprile, ma il mio midollo osseo è ormai andato.

Avete suggerimenti?

Lo straziante, ma al contempo fiero e dignitoso, appello di Alexander è diventato subito virale, con tantissime persone che lo hanno sostenuto e hanno cercato di portare alla ribalta dei riflettori mediatici la sua storia, utilizzando l’hashtag #Avengers4Alexander, in maniera da poterlo aiutare il ragazzo ad esaudire il suo desiderio.

Ovviamente la vicenda è riuscita ad arrivare anche a Disney che, a detta dello stesso Alexander, lo ha contattato per discutere tutti i dettagli di questa “speciale” proiezione del film che conclude i primi 10 anni dell’Universo Cinematografico Marvel:

Ce l’abbiamo fatta Reddit!

La Disney si è fatta viva e stiamo discutendo le opzioni.

Ho pianto quando ho letto la loro email.

È tutto ciò che speravo e lo devo a tutti voi.

Si tratta di una storia momentaneamente a lieto fine, dato che il destino di Alexander purtroppo è già segnato, ma il fatto che il suo sogno diventi realtà è la prova di quanto le persone riescano ad essere veri supereroi quando si aiutano l’un l’altra.

Forza Alexander, siamo tutti con te!

Potrebbe piacerti anche