Bandersnatch: grazie al sito Tuckersoft è possibile giocare veramente a Nohzdyve

È il fenomeno mediatico-televisivo che ha chiuso il 2018 con la sua essenza rivoluzionaria, aprendo il 2019 con una frenetica curiosità da parte del pubblico soprattutto riguardo ai finali di Bandersnatch e a tutte le possibili combinazioni che lo show più innovativo degli ultimi anni di TV può regalare agli spettatori.

Ecco come giocare a Nohzdyve, il videogame citato in Black Mirror: Bandersnatch e creato dal programmatore Colin Ritman

Come parte del marketing virale associato a Black Mirror: Bandersnatch, la cui realizzazione è ispirata all’omonimo misterioso videogame che non vide mai la luce, proprio il sito della Tuckersoft, la software house che ingaggiato il protagonista Stefan per la realizzazione del suo gioco, permette di giocare a Nohzdyve, il videogame a cui sta lavorando il programmatore Colin Ritman all’inizio del film Netflix.

È infatti possibile scaricare una ROM di Nohzdyve da utilizzare con un emulatore ZX Spectrum e vivere l’emozione di precipitare in caduta libera cercando di accumulare punti evitando i fili stesi per i panni, condizionatori, cornicioni ecc.

Stai cadendo velocemente dal cielo!

Raccogli bulbi oculari ed evita gli edifici e altri pericoli.

La precisione è la chiave.

Questo è un vero gioco a cinque stelle creato niente meno che da Colin Ritman.

Cosa ne pensate? Avete voglia di giocarci? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Potrebbe piacerti anche