Hope & Glory: scopriamo insieme il nuovo Quickstart per Savage Worlds

Che la SpaceOrange (ex GGStudio) sia una casa editrice sempre pronta a portare interessanti novità è indiscusso! Dopo giochi di ruolo che hanno avuto un grandissimo successo, come Be-Movie e Cabal, la casa editrice ora si presenta con una nuova ambientazione per Savage Worlds: Hope & Glory.

Hope & Glory, realizzato da Davide ManaUmberto Pignatelli, si presenta ad appassionati e giocatori con un Quickstart, un breve modulo introduttivo in cui vengono delineate le linee guida dell’ambientazione e alcune aggiunte al regolamento base. Noi l’abbiamo letto per voi e vogliamo parlarvene!

Scopriamo il Quickstart di Hope & Glory, nuovo modulo ambientativo per Savage Worlds che ci porta in un universo steampunk ricco di avventura

Il 21 di Ottobre del 1852 i cittadini di Londra e Parigi furono stupefatti nell’osservare l’orizzonte a occidente che improvvisamente assumeva sfumature rosse e purpuree. Le prime scosse sismiche vennero percepite in tutto il mondo nelle ore successive, e all’alba del 23 di Ottobre le onde giganti investirono la costa dell’Europa. Nella serata dello stesso giorno, mentre i tremori continuavano, onde catastrofiche colpirono le coste dell’Asia. Intere città, devastate dai terremoti, vennero sommerse dal mare. Morirono a milioni.

Sono passati cento anni dalla Catastrofe, e l’umanità è sopravvissuta. Negli ex domini coloniali dell’Africa e del Sud America. Nelle pianure spoglie della Cina. Tra i resti dell’arcipelago giapponese. Nei palazzi russi sigillati contro l’ululare del vento della steppa. Nella terra che un tempo era l’India. Con ingegnosità e sacrificio, con coraggio e speranza, nuove nazioni sono tornate strisciando dall’orlo del precipizio per reclamare il nuovo mondo.

Dalle distese ghiacciate dell’Europa, dove vagano i mammuth, all’orgogliosa Nazione Zulu in Africa, dalle meraviglie tecnologiche del Raj Anglo-Indiano alle coste ammantate di nebbia dell’America Perduta, queste sono le storie di un nuovo, strano mondo.

Hope & Glory è un nuovo modulo ambientativo per Savage Worlds dai toni steampunk.

La geografia mondiale non è come la conosciamo noi, perché verso la metà dell’Ottocento hanno iniziato a imperversare in Europa (e non solo) dei cataclismi naturali che hanno radicalmente mutato la conformazione geografica e politica degli stati.

A seguito di questi eventi gli uomini si sono adattati per riuscire a vivere nel nuovo mondo, superando una nuova glaciazione. Questo ha portato a rinnovate forme di tecnologia, nuovi stati e sistemi politici. In Hope & Glory convivono così zeppelin, pirati del cielo, mammut, Uomini di Neanderthal e protesi meccaniche (anche se non tutti insieme!).

Vi sembra confusionario? In realtà, senza spoilerare troppo, tutto vi sembrerà molto più chiaro dopo aver letto l’ambientazione del Quickstart. Il Quickstart è diviso in tre parti: la prima delinea l’ambientazione di Hope & Glory, con tanto di storia anno per anno, la seconda propone alcune novità dell’ambientazione che vanno ad implementare le regole del GdR base, la terza parte contiene una piccola avventura dal titolo L’uomo che volle farsi da sé.

Il Quickstart seppur breve, parliamo di 60 pagine, contiene moltissime informazioni che vi faranno di certo incuriosire a questa nuova ambientazione. Potrete saggiare lo spirito avventuroso ed esplorativo di Hope & Glory e iniziare a farvi un’idea delle novità che potrete aggiungere al regolamento base, guardando alle statistiche di nuovi animali come il Mammut e iniziando a valutare l’arte marziale del Kalari, un nuovo vantaggio di combattimento.

Una parte che ho particolarmente apprezzato del Quickstart è l’avventura L’uomo che volle farsi da sé. Si tratta di una breve, ma ricca one-shot ambientata a bordo di un’aeronave. I giocatori dovranno vedersela con mentalisti, pirati del cielo, alcune leggi ferree di Hope & Glory e indagheranno su un misterioso omicidio. Anche in questo caso non voglio rivelare molto di più, ma sicuramente riuscirete a passare un paio d’ore in compagnia di questa nuova ambientazione saggiandone lo spirito avventuroso, esplorativo ed esotico.

Menzione speciale per la fantastica mappa di Francesca Baerald: quando l’ho vista sono rimasta senza parole e questo mi fa decisamente ben sperare per il manuale!

Il Quickstart di Hope & Glory è disponibile gratuitamente sul sito della SpaceOrange, previa iscrizione alla newsletter. Per tutti coloro che si stanno già chiedendo quando usciranno i manuali, basta sapere che non dovrete attendere a lungo. Lla campagna di crowdfunding per Hope & Glory è in partenza questo 20 dicembre!

Scaricate il Quickstart e fateci sapere cosa ne pensate!

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
dungeons and dragons
Dungeons and Dragons raggiunge la cifra record di 40 milioni di giocatori!