Crimes New Roman, ecco com’è nato il font di Animali Fantastici: I crimini di Grindelwald

Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald sta catalizzando l’attenzione mediatica del momento e, soprattutto, sta dominando il botteghino delle sale cinematografiche.

Come ogni successo cinematografico che si rispetti, anche il secondo capitolo di Animali Fantastici ha beneficiato di una campagna promozionale che, prima del debutto al cinema, si è mostrato ai fan con poster, trailer e materiale vario su cui ha spiccato il logotipo del film realizzato, come tutta l’identità visiva della pellicola, dallo studio grafico newyorkese Pentagram che, per l’occasione ha creato anche un font ad hoc: il Crimes New Roman.

Scopriamo dettagli, idee e ispirazioni che hanno portato alla creazione di Crimes New Roman il font ufficiale di Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald

Ispirato dal Times New Roman, forse il carattere tipografico più famoso al mondo, lo staff grafico di Pentagram, lavorando a stretto contatto con Warner Bros. e il regista del film, ha creato il nuovo carattere in maniera tale da rappresentare al meglio l’intero Wizarding World, come spiegato nei dettagli della brand identity del progetto.

Come nel primo film, l’aspetto del logo doveva riguardare  tutto il franchise di Harry Potter, ma anche far capire che I crimini di Grindelwald è una storia unica.

Il logo originale di “Animali fantastici” rappresentava uno stato di metamorfosi, pieno di dettagli bestiali che lasciavano intendere la storia del primo film.

In questo caso l’identità di Animali Fantastici: I crimini di Grindelwald rappresenta uno stato luminoso e ultraterreno, con riferimenti alle bacchette, al fuoco e ad altri elementi magici tipici della saga.

L’identità del logo presenta un livello di dettaglio che vuole trasmettere la profondità del film scritto dalla Rowling, e del coinvolgente mondo magico, che unisce Harry Potter ad Animali Fantastci.

La lettera “i” della parola “Crimini” assume la forma della Bacchetta di Elder, la bacchetta più potente del Wizarding World, mentre le altre lettere presentano delle lingue di fuoco.

Il logo nasconde anche una serie di forme: un cerchio, un triangolo e la bacchetta di cui sopra, che combinati insieme formano il simbolo dei Doni della Morte, un easter egg grafico che strizza l’occhio a di Harry Potter

Questo ha combaciato perfettamente con la campagna di marketing della Warner Bros., che utilizzava il simbolo dei Doni della Morte come elemento grafico di spicco.

Per disegnare le forme della lettera della parola “Crimini”, i designer hanno pensato alle sensazioni che una bacchetta potrebbe dare con le sue forme contorte di legno levigato.

Il team di grafici e creativi di Pentagram così, alla fine, ha deciso di ampliare questo concetto estendendo l’idea di fondo alle altre lettere creando appunto il Crimes New Roman, il nuovo magico carattere tipografico.

Oltre all’identità visiva di Animali fantastici, Pentagram ha anche firmato quella di Harry Potter: Wizards Unite, l’atteso gioco in realtà aumentata per device mobili in stile Pokémon GO nato dalla collaborazione tra Warner Bros Game e Niantic.

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Caricamento...