Xbox One: nel 2019 arriverà una nuova console senza lettore Blu-ray

Xbox One S All-Digital

Nei prossimi anni, Sony e Microsoft continueranno a contendersi il trono per la console più performante e per le esclusive più interessanti con la casa di Redmond che, dopo aver giocato d’anticipo con Xbox One X rispetto ai giapponesi, è pronta a una nuova rivoluzione tecnologica che  farà sicuramente riflettere su quello che sarà il futuro delle console.

Microsoft starebbe per lanciare, nel 2019, una nuova versione della sua Xbox One priva di lettore Blu-ray

Secondo un report report pubblicato da Thurrott, nel 2019, la casa statunitense farà debuttare sul mercato una nuova Xbox One priva di lettore di dischi

Non dovrebbe ancora trattarsi della famigerata Scarlett, nome in codice della prossima generazione di console di casa Microsoft, ma di una versione di quella senza questo tipo di periferica e, ovviamente, più economica, una mossa “alla Apple”, famosa per rinunciare di punto in bianco tecnologie ritenute sorpassate, vedi i floppy disk e lettori CD/DVD/Blu-ray.

Tuttavia mamma Microsoft non abbandonerà i possessori di videogame in formato fisico al proprio destino, dato che metterà in piedi un servizio di “digitalizzazione” grazie ad alcune catene di retailer che offriranno uno swap da copia fisica a copia digitale.

Chi ci guadagna da questa mossa?

Ci guadagnano sicuramente i gamer.

Rinunciare al lettore ottico porterebbe ad un taglio dei costi di produzione e quindi del prezzo di vendita che dovrebbe portare la spesa per acquistare una Xbox One ai minimi storici.

Si parla di 200 dollari, un prezzo più che abbordabile per una console di nuova generazione.

I giochi in versione digitale poi, sono sicuramente qualcosa di molto comodo per chiunque abbia una buona connessione internet, in quanto saranno disponibili in qualunque momento.

Tuttavia non è tutto oro quel che luccica perché, se è vero che la libreria sarà per sempre vostra e senza dover occupare spazio nella vostra casa, è altrettanto  vero che i giochi saranno vincolati ai server Microsoft (con tutti i pro e i contro del caso) e il mercato dei videogame usati finirebbe per interessare solo i possessori di vecchie console e gli appassionati di retrogaming.

Chi ci perde?

Probabilmente Sony che, dopo aver annunciato che non parteciperà al prossimo E3, vede la concorrenza rafforzarsi ancor più e la propria fan-base farsi tentare dalla console di casa Microsoft.

Il nuovo taglio di prezzi dalle parti di Redmond, l’annuncio delle nuove acquisizioni e di nuovi titoli in esclusiva “Only on Xbox” potrebbero riequilibrare i rapporti di forza in un mercato che, finora, sembrava essere quasi a senso unico.

L’incertezza però regna sovrana poiché siamo sicuri che il mondo dei videogame e gli stessi gamer sono davvero pronti a questo tecnologico balzo in avanti?

Voi cosa ne pensate a riguardo? Credete che sia ormai tempo di abbracciare il “totally digital”? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
Ghostrunner
Ghostrunner: alla Gamescom 2019 presentato un nuovo titolo Cyberpunk