Sam Raimi non voleva il cameo di Stan Lee in Spider-Man

stan lee cameo di stan lee spider-man

A pochi giorni dalla scomparsa di The Man, continuano gli omaggi commossi e pieni di riconoscenza a Stan Lee, il papà dei supereroi Marvel che si è spento lo scorso 12 novembre.

Il cameo di Stan Lee in Spider-Man del 2002 non doveva esserci perché Sam Raimi non lo voleva nel film

Ultimo, in ordine di tempo, è il particolare tributo rivolto a Lee da parte di Netflix con un simpatico easter egg, ricordo che si è aggiunto ai messaggi delle star di Hollywood e non, che hanno incrociato il celebre fumettista nel corso della loro carriera oppure grazie agli immancabili cameo di cui sua maestà “Excelsior” è divenuto protagonista in tutti i cinecomic Marvel e non solo.

Uno dei primi cameo di Stan Lee è quello in Spider-Man di Sam Raimi anche se, come confessato dallo stesso regista, questa apparizione non doveva essere presente nel film del 2002, dato che proprio Raimi era contrario alla cosa:

Fui scelto per dirigere Spider-Man nel 1999 e i vertici di Marvel mi dissero che avrei dovuto inserire Stan Lee nel film.

Io dissi che non lo conoscevo e non mi piaceva l’idea del cameo dato che non potevo farlo recitare, ma loro insistettero perché era già apparso in X-Men e lo volevano per forza nel film.

È come se ad un regista che mette in scena il Macbeth, chiedessero di inserire Shakespeare nella commedia.

Alla fine ho accettato e sono stato contento perché appare in una delle scene del film che mi piacciono di più.

Tutto bene ciò che finisce bene quindi e noi siamo felici che Sam Raimi si sia convinto a inserire questo cameo di Stan Lee, una presenza ininterrotta in tutti i cinecomic Marvel che vedremo anche in Avengers 4 e in qualche altro film, prima di dire definitivamente addio al vero supereroe Marvel!

Fonte: Geektyrant

Leggiamo altro?
Dolittle: il film con Robert Downey Jr. cambia nome (e si mostra nel primo poster)