In cucina con Kafka, l’ironia di Tom Gauld in un’esilarante raccolta

Essere ironici è un’arte, una dote rara che pochi sanno sfoggiare senza varcare i limiti del buon gusto. Se dovesse esistere un manuale dell’ironia perfetta, In cucina con Kafka di Tom Gauld meriterebbe di essere preso in considerazione come uno degli esempi più calzanti nel mondo dei fumetti.

In cucina con Kafka è una divertente raccolta di ironiche strisce

Raccolta di strisce, In cucina con Kafka è un campionario di pungente ironia e analisi sarcastica della realtà. Il formato delle strisce richiede un dono di sintesi che condensi la visione dell’autore con il veicolare un messaggio che sia facilmente comprensibile dal lettore, senza richiedere una complessa spiegazione.

Questa struttura deve basarsi sulla perfetta gestione dei ritmi narrativi, così compressi, e un impostazione grafica che riesce ad adeguarsi a questa ristrettezza, giocando al meglio con dialoghi e incisive didascalie. Tom Gauld in questo è un vero maestro, capace di condensare ironia e critica sociale con una rara capacità, in cui il suo messaggio è subito comprensibile e riconoscibile.

in cucina con kafka 1

L’autore inglese è da diversi anni indicato come uno dei migliori vignettisti moderni, capace di avere un proprio spazio su quotidiani come il Guardian o il New York Times. La sua bravura non è limitata alla narrazione breve, quella da striscia, ma anche al racconto per immagini più impegnato. Non a caso la sua graphic novel Goliath è stata candidata all’ambito Eisner Award.

In cucina con Kafka, data la sua natura di raccolta antologica di strisce, presenta al meglio il talento di Tom Gauld. Il vignettista britannico, nato dal fumetto web, non si limita a creare semplici disegni, ma mira ad analizzare diversi aspetti della quotidianità con ironia e grande inventiva.

I diversi racconti spaziano tra generi e situazioni diverse e che coprono un grande spettro di vicende. Si ironizza sui potenziali remake de Lo squalo o sulla tendenza di sfruttare un concept di gradimento oltre ogni limite ( Il trend letterario dell’anno), con un perfetto ritratto dei tuttologi saccenti (L’esperto della natura condivide il suo dotto sapere).

in cucina con kafka 2

Ogni striscia contenuta in In cucina con Kafka viene resa graficamente con semplicità, ennesima riprova della sintesi di cui Gould è un maestro. Che si tratti di robot romanzieri o di ricreare una gigantesca libreria all’interno di una sola vignetta, Gauld riesce a dar vita ad ambientazioni perfette che contribuiscono a coinvolgere il lettore all’interno del breve racconto. L’umorismo tipicamente british di alcune strisce rischia di non esser compreso subito alla prima lettura, ma che vuole esser uno specchio ironico con cui spingere il lettore a riflettere sulle proprie abitudini e riscontrare quei vizi che li caratterizzano.

L’esperienza del web di Gauld lo rende abbastanza scaltro da creare anche strisce che siano facilmente utilizzabili come meme online o per essere una facile condivisione. Il linguista furioso o Scrivere male dovrebbero figure sulle homepage di tutti, per la bravura con cui Gauld ha semplificato la propria vena critica addirittura in un’unica vignetta.

in cucina con kafka 3

La lettura di In cucina di Kafka è stata un’esperienza rapida, non tanto per la brevità del volume di Oscar Ink, quanto per la curiosità del lettore che volta pagina per scoprire quale nuova trovata abbia creato Gauld. Ho divorato questo volume tra un risata ed un’improvvisa consapevolezza, riconoscendomi in alcuni degli stereotipi criticati da Gauld, dimostrazione di come la’intento dissacrante ed ironico dell’autore abbia funzionato perfettamente.

La scelta di Oscar Ink di inserire una simile opera all’interno del suo catalogo assieme a grandi prodotti come Shangri-La e Racconti un futuro imperfetto è stata una scelta intelligente. In Italia non siamo grandi cultori di strisce, eppure questa tipologia di fumetto è particolarmente intrigante, con una fruizione rapida che, specialmente nei tempi della rapidità internettiana, rende In cucina con Kafka un prodotto moderno e godibilissmo.

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments