Viaggio nei librigame Always Choose Cthulhu, scegliete la vostra follia!

Always Choose Cthulhu è una serie di librigame basata direttamente sui racconti di H. P. Lovecraft, per la prima volta tutti da giocare! Immaginate se uno dei più grandi autori di storie a bivi investigative scrivesse dei gamebook partendo dai propri racconti più celebri.

Ebbene immaginate che oltre in spagnolo e inglese, questi libri siano usciti anche in italiano (grazie a Raven Distribution) e che siano disponibili in edizione sia comune che deluxe, con belle illustrazioni, mappe e finali alternativi, che si intrecciano tra loro. E ora scoprite che è tutto vero!

Pronti a prendere in mano il vostro destino con i librigame della serie Always Choose Cthulhu?

A febbraio si è conclusa con successo la campagna spagnola Always Choose Cthulhu del collettivo di autori, illustratori e traduttori spagnoli che fa capo a Edward T. Riker (nome d’arte), destinata a portare sui nostri scaffali una serie di librigame scritti dallo stesso Lovecraft.

i libri in questione, riprendono tanti dei racconti scritti proprio da Lovecraft, per poi trasformarli, grazie al talento di Edward e altri appassionati come lui, in racconti a bivi assolutamente coerenti con l’originale.

Piccolo passo indietro: i primi sei titoli sono strettamente tematici e vertono proprio sulla figura di Cthulhu citata nel titolo del progetto, uno degli elementi più iconici (ma non l’unico) del pantheon letterario. Oltre ad una prima “uscita” di sei titoli ne seguiranno altre due collane di libri analoghi, tutte dedicate a vari filoni dell’opera di Lovecraft.

Potete scoprire qui sotto i primi sei titoli:

  • The Call Of Cthulhu (1926), adattato da Víctor Conde
  • The Shadow Over Innsmouth (1931), adattato da Giny Valrís
  • At The Mountains Of Madness (1931), adattato da Edward T. Riker
  • The Dunwich Horror (1928), adattato da Víctor Conde
  • The Nameless City (1921), adattato da Giny Valrís
  • The Dreams In The Witch House (1932), adattato da Edward T. Riker

A questi primi sei librigame adattati da racconti originali di Lovecraft si aggiunge un settimo della prima serie intitolato The Arkham Madhouse, scritto collettivamente da Víctor Conde, Giny Valrís e Edward T. Riker, che costituisce un racconto inedito e basato su quelli originali, ma privo di una relazione diretta con le opere di Lovecraft vere e proprie.

Piuttosto, questo capitolo speciale rappresenta una possibile conclusione di alcune linee narrative inserite negli altri sei, in parole povere: in ciascuno dei primi sei racconti adattati, al paragrafo 77 di ciascuno di essi, il protagonista guidato dal lettore rischia di diventare pazzo e di venire rinchiuso al manicomio di Arkham. Ebbene, nel settimo libro il lettore potrà poi continuare le avventure di questi poveri personaggi. Intrigante vero?

Always Choose Cthulhu… in definitiva

Lucca Comics & Games abbiamo avuto l’occasione di poter leggere due dei sei volumi di Choose Cthulhu: The Call of Cthulhu e At the Mountains of Madness. Il primo titolo racconta la storia di Francis Wayland Thurston, che riceve un’eredità da un lontano parente. Essa consiste in un pacco contenente ritagli di giornali, qualche appunto di un manoscritto e un bassorilievo da un atroce aspetto. Si inizia così ad indagare su antichi culti e divinità che riposano negli abissi.

At the Mountains of Madness invece narra di un professore di geologia, William Dyer. Questi riceve un invito per guidare una spedizione della Miskatonic Univercity nelle terre artiche, ma quando il professore e i suoi compagni rinvengono delle impronte dalla forma strana su alcune rocce, la ricerca si trasforma presto in un incubo.

La narrazione dei libri è molto semplice… ma non semplice quanto lo è prendere le relative decisioni. Per tutto il tempo è come se una vocina dentro di voi raccontasse la vostra vita o, come nel caso di questi libri, la vita dei relativi protagonisti. Sono intriganti quanto sorprendenti, nonché pieni di emozioni.

Per chi non avesse mai avuto un librogame tra le mani, è un po’ come quando si gioca a Dungeons and Dragons solo che, invece di partecipare, se legge direttamente la storia e anche le scelte dei giocatori. Le decisioni che verranno prese decideranno inoltre la vostra sorte: portare a termine la missione, morire in modo orribile o ritrovarsi in un istituto psichiatrico? Ovviamente lo scoprirete proseguendo la narrazione (ricordo che non si potrà tornare indietro nelle proprie scelte).

Insomma, nei libri di questa serie, Always Choose Cthulhu, si potrà, oltre che vivere dentro il mondo creato da Lovecraft, dare vita alle sue creazioni. Cosa volete di più?

Avrete il coraggio di leggere uno dei gamebook di Lovecraft? Ah e ricordate, se avete qualche dubbio:

Ph’nglui mglw’nafh Chtulhu R’lyeh wgah’nagl fhtagn

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
Samurai 8: Planet Manga pubblica online il primo capitolo del nuovo manga di Masashi Kishimoto