Hill House: il finale doveva essere molto più dark (e triste)

Hill House è una delle serie tv di Netflix più discusse del momento, grazie agli (apprezzati) stati confusionari e nausea causati dallo show paranormale, alle decine di fantasmi nascosti nello show, ma anche da una storia che culmina in un finale di stagione inaspettato per una serie horror.

Ma le cose sarebbero dovute andare in modo molto diverso.

Attenzione! Seguono spoiler sul finale di stagione di Hill House! Proseguite a vostro rischio e pericolo!

Il finale di stagione della serie ci ha mostrato la famiglia Crane riunita nella stanza rossa, intrappolata a combattere un male che aveva distrutto le loro vite nel mondo fuori dalla casa più infestata d’America.

La stanza rossa si trasformava in quello che i membri della famiglia Crane volevano vedere, dalla Casa sull’Albero alla stanza da ballo, passando per una sala di lettura e una vecchia stanza dei giochi. In tutte queste finte stanze c’era però una costante che poteva farci intuire che i membri dei Crane si trovassero nella stessa stanza rossa, una finestra rettangolare sullo sfondo (l’unica finestra presente nella stanza).

La serie termina con i figli della famiglia Crane che sopravvivono (quasi tutti almeno) a Hill House, con la famiglia riunita che festeggia i due anni di lontananza dalla droga di Luke.

Proprio in quella scena, Mike Flanagan, il regista ed ideatore dello show, avrebbe voluto inserire un finale molto diverso:

Una cosa che posso dire è che abbiamo parlato per molto, molto tempo di mettere la finestra della Stanza Rossa, quella strana finestra verticale, sullo sfondo di questo scatto. E alla fine ho deciso di non farlo. Era troppo crudele. Ma ci sono stati molte discussioni sul fatto che questa pace potrebbe non essere reale. Nella versione con cui abbiamo finito, penso che sia assolutamente reale. Ci siamo impegnati affinché fosse così”

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Potrebbe piacerti anche