È morto Keiichiro Kimura, creatore de L’Uomo Tigre

uomo tigre

È calato il silenzio sul ring più famoso del mondo dell’animazione perché Keiichiro Kimura, papà de L’Uomo Tigre, si è spento improvvisamente lo scorso 19 ottobre all’età di 80 anni a seguito di una attacco cardiaco.

Si è spento improvvisamente, all’eta di 80 anni, Keiichiro Kimura il papà de L’Uomo Tigre e di anime come Cyborg 009, Trider G7 e tanti altri

Kimura, che aveva iniziato a lavorare alla Toei Animation nel 1961 come disegnatore intercalatore, dopo un paio di anni passa a lavorare al settore televisivo di Toei.

Negli anni successivi gli viene affidato il ruolo di character design e direttore dell’animazione, ruolo in cui il regista e animatore si farà conoscere al mondo intero creando L’Uomo Tigre (Tiger Mask), senza dimenticare altri capolavori come Cyborg 009, Mimì e la nazionale di pallavolo, Trider G7, Sam ragazzo del West e Sally la maga.

Keiichiro Kimura

Proprio L’Uomo Tigre sarà la produzione che più rappresenterà il maestro ed il suo personalissimo tratto, deciso e spigoloso, che ben si adatterà alla freneticità, la forza, la potenza e la violenza di un anime che splenderà in eterno nel firmamento dell’animazione giapponese.

Keiichiro Kimura ha anche lavorato come animatore in produzioni come Superauto Mach 5 (Speed Racer), Lupin Terzo e Kyashan Sins.

Nel 2014, Awesome Japan ha lanciato una campagna Kickstarter di successo per realizzare il cortometraggio di Kimura “Go! Samurai”, curato poi dal figlio del sensei Takahiro il quale ha diretto il lavoro fatto da 2.000 fotogrammi disegnati a mano a matita da suo padre.

Riposa in pace maestro e noi, per ricordarti, non possiamo fare altro che dedicarti la mitica sigla de L’Uomo Tigre cantata da Riccardo Zara e I Cavalieri del Re!

Fonte: ANN

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
...e questo?
Ultraman netflix
Ultraman 2 si mostra con un nuovo trailer che introduce Ultraman Taro