Gatebox: l’assistente vocale e “fidanzata” virtuale in stile anime arriva ad ottobre

Siri, Alexa, Cortana oppure il più recente e “senza nome” Assistente Vocale di Google? Ma anche no!

Invece di accontentarsi di una semplice voce da ascoltare e a cui impartire i vari comandi, grazie a Gatebox sarà possibile interagire con un’IA che non è solo una voce, ma anche un bel corpicino in stile manga, quello di Hikari Azuma, il nostro personale “angelo del focolare” del terzo millennio.

Gatebox, l’assistente digitale che proietta un ologramma di una vera e propria fidanzata virtuale in stile anime, è pronto ad essere lanciato sul mercato

Dopo l’esordio con la versione in edizione limitata del suo Boku no Yome (“My Wife”), l’assistente digitale che proietta un ologramma con la deliziosa figura di una vera e propria fidanzata virtuale, Vinchu (l’azienda produttrice del Gatebox) ha annunciato che è pronta al lancio su vasta scala proprio della sua Hikari, alla metà del prezzo e con molte più funzionalità rispetto alla prima versione.

Come tutti i moderni assistenti digitali, Gatebox può aiutarci a gestire al meglio la nostra giornata, ricordarci appuntamenti, riprodurre musica, cercare informazioni su internet, tenerci aggiornati su meteo e traffico e, ovviamente, interagire con i vari smartdevice e i sistemi domotici per accendere le luci o il climatizzatore, con in più un’interazione visiva con questa piccola fidanzatina virtuale.

L’animazione viene proiettata all’interno del Gatebox (che ha l’aspetto di una macchina da caffè “americano”) e non solo sarà felice di aiutarci, ma ci farà compagnia durante tutta la giornata svegliandoci al mattino, mandando messaggi durante la giornata per sapere se va tutto bene e aspettando il nostro ritorno a casa la sera, con la voce di Hikari che diventerà sempre più ansiosa ed eccitata perché, magari, ha voglia di condividere un drink con noi.

Minori Takeshi, CEO di Gatebox spera che il prezzo ridotto di Gatebox (150.000 yen, pari a 1352 dollari) rispetto alla versione Limited Edition del 2016, consentirà ad un numero ancora maggiore di persone di provare la gioia di vivere insieme a “qualcuno”, forse il primo passo per un vera e propria convivenza con una moglie virtuale?

Gatebox, le cui prime spedizioni relative ai preorder partiranno ad ottobre 2018, inizialmente verrà fornito solamente con il personaggio di Hikari Azuma, anche se la società prevede di aggiungerne altri  in maniera tale che gli utenti possano scegliere con quale “fidanzatina” interagire.

Questi aggiornamenti, insieme ai vari update del software di IA, saranno inclusi nell’abbonamento mensile di 1500 yen (poco meno di 14 dollari).

Al momento Gatebox e Hikari saranno disponibili solo per il mercato giapponese ma possiamo facilmente prevedere che il debutto sul mercato internazionale non tarderà molto.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: SoraNews24

Commenti
Caricamento...