Konami blocca il remake P.T. di SIlent Hills ma ricompensa il suo autore

P.T. ovvero “playable teaser” era la demo giocabile di Silent Hills, il progetto horror firmato da Hideo Kojima e Guillermo del Toro cancellato poi definitivamente da Konami all’indomani della rottura dei rapporti tra Kojima stesso e il publisher.

Nel corso del tempo, delusi dal fatto che Silent Hills non avrebbe mai visto la luce dopo che P.T. era stato reso disponibile su PS4, diversi sviluppatori amatoriali avevano tentato di realizzare delle mod da distribuire su PC come è successo anche a Qimsar, un ragazzo di 17 anni che ha realizzato un remake di P.T. per PC realizzando l’Unreal Engine 4.

Konami fa bloccare il remake di P.T. di Silent Hills ma offre al suo sviluppatore Qimsar uno stage formativo presso l’azienda

Konami però è intervenuta bloccando il progetto che era prossimo alla versione finale, con il giovane sviluppatore che avrebbe dovuto pubblicare oggi la build 0.9.5.

Nonostante Qimsar si sia detto stupito dall’azione di Konami verso sul suo progetto, quando in rete ci sono altri remake di P.T. mai bloccate dal publisher giapponese, il diciassettenne ha rivelato che ha avuto contatti con un rappresentate dell’azienda e di aver ricevuto l’offerta di un tirocinio.

Il rappresentante ha spiegato che il mio remake era diventato molto popolare all’interno degli uffici dell’azienda, e per come l’ha detto immagino che fosse molto, molto popolare.

Mi chiedo, come mai il mio remake è stato l’unico ad essere bloccato, mentre le altre dozzine no? Forse perché ero molto vicino al completamento? Forse perché è diventato molto popolare (Polygon e tanti altri siti mi hanno chiesto il permesso di realizzare degli articoli)?

Non è una cosa ufficiale, ma c’è la possibilità che io possa fare un tirocinio con Konami.

Credo di dover essere felice che il mio sia stato scelto per essere chiuso, perché se non fosse andata così, sarei ancora a casa a chiedermi cosa fare della mia vita. Ora, invece, mi è stata offerta un’opportunità irripetibile.

È un vero peccato non poter godere del remake di P.T di Qimsar anche perché, a quanto pare, grazie proprio al giovane sviluppatore, sembra che Konami abbia ritrovato interesse per la produzione di veri videogame (al contrario delle macchine Pachinko, dei giochi mobili, e dei giochi sportivi).

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Fonte: Gamingbolt

Potrebbe piacerti anche