Drama coreani: i 5 titoli da cui dovreste iniziare!

Ammettetelo, almeno una volta nella vostra vita è capitato a tutti di vedere le nostre mamme o le nostre nonne guardare con interesse una delle tante telenovelas o soap opera che vengono proposti e riproposti per anni senza soluzione di continuità. Probabilmente vi sarete anche chiesti come fanno ad apprezzare questi programmi, così come a loro volta le suddette si saranno domandate come facciamo noi a guardare cartoni animati e gli anime. E se vi dicessi che dalla Corea del sud (ma anche dalla Cina e dal Giappone) arriva la risposta definitiva in grado di conciliare i gusti di tutti? Ladies and gentlemen ecco a voi i Drama coreani!

Nell’ultimo anno infatti, anche qui in Italia, la mania per i Drama Coreani ha “colpito” un pubblico di giovani e meno giovani: studentesse, casalinghe, mamme, a volte persino nonne.

Piccola guida ai primi passi per iniziare a gustarci la nuova realtà delle serie: i Drama coreani!

Va detto, in effetti, che la maggior parte dei Drama Coreani in circolazione sembra indirizzato soprattutto ad un pubblico femminile, ma è giusto precisare che in Corea sono tantissimi anche i ragazzi a seguire queste serie televisive generalmente composte da un’unica stagione, le cui puntate possono durare dai 20 minuti fino ad un’ora l’una.

Il bello di questa modalità è che il brodo non viene allungato: la storia rimane brillante, gli attori non finiscono con l’essere additati per un unico ruolo (sappiamo tutti com’è andata a finire per il giovane Daniel Radcliffe) e, ovviamente, noi spettatori non dovremo aspettare mesi o anni per vedere come va a finire.

Questo rende la televisione coreana una fra le più prolifiche e varie al mondo, dunque da dove iniziare?

Sappiate che di K-Drama (come vengono abbreviati) ce n’è per tutti i gusti: romantici, sci-fi, drammatici, comici, storici. Spesso i vari generi vengono mescolati in una maniera estremamente naturale rendendo i drama leggeri da guardare, un ottimo modo di staccare la testa dalla realtà o da qualcosa di più impegnativo, staccandovi spesso qualche risata o sorriso.

Con l’aiuto del gruppo facebook Drama (italian fandom), ho redatto una lista di quelli che sono i 5 migliori Drama Coreani con cui iniziare e perché!

W, two worlds

Tutto può accadere quando il disegnatore del fumetto noir più letto in Corea del sud viene assorbito dal suo stesso fumetto e il protagonista della sua creazione raggiunge il mondo reale.

Questa è la trama di W, Two Worlds, un drama fantasy decisamente originale e ricco di colpi di scena dall’inizio alla fine e d’azione, in grado di accontentare il palato di un pubblico piuttosto vasto.

Ricchissimo di idee molto simpatiche e coerenti con la trama, vi costringerete al bingewatching per vedere come va a finire! Lee Jong-suk, che interpreta Kang Cheol, il protagonista del fumetto nella serie, è uno degli attori di drama più amati, infatti lo si trova in diverse serie coreane di successo!

Descendant of the sun

Nel paese immaginario del Mediterraneo, Uruk, una guerra è in corso: il capitano delle forze speciali, lì per combattere, e una dottoressa di un’organizzazione umanitaria pronta ad aiutare la gente, si reincontrano sul campo.

Due mondi lontani: la guerra e la medicina che convergono insieme in una sceneggiatura molto vicina ai livelli americani. Girato fra Seul e Zante, Descendant of the Sun ha scalato le classifiche battendo i record di ascolti.

Chicago typewriter

Il fantasma di un facente parte alla resistenza coreana nei confronti dei giapponesi, che negli ’20 occupavano Seul, rimasto intrappolato in una macchina da scrivere ritrova il suo amico e collega, reincarnato invece in uno scrittore, così che dopo quasi un secolo la loro collaborazione possa fare luce sugli avvenimenti che lo hanno portato alla sua morte.

Questa è la trama di Chicago Typewriter. Ben recitato e malinconico, questo drama si sposta fra il passato e il presente raccontando anche la storia della Corea, ben poco nota in occidente. Ottimo per iniziare con i drama abituandosi gradualmente allo stile che li contraddistingue.

Goblin

Gong Yoo, protagonista di Train to Busan, uno dei migliori zombie movie degli ultimi anni, è uno dei personaggi principali di questo drama concluso nel 2017.

Un Goblin (non quelli della cultura occidentale, ma qualcosa di più simile a una divinità) aspetta per 300 anni che la spada nel suo petto venga estratta dalla sua sposa, ovvero l’unica donna in grado di vederla.

Ambientazione moderna ma ricca di flashback del medioevo coreano, Goblin riesce a mescolare alla perfezione scene in grado di farti ridere o sorridere, altre a sollecitare una lacrimuccia, senza dimenticare una regia che rende determinate scene decisamente epiche! Goblin è in assoluto uno dei drama più acclamati degli ultimi tempi!

Boys over flower

Una nota d’onore va a Boys Over Flowers, drama del 2009.

Infatti, se chiederete a un fan italiano qual’è la prima serie coreana ad aver visto, spesso e volentieri vi risponderà proprio con questo titolo tratto dal manga giapponese Hanayori Dango di Yoko Kamio.

Anche chi non lo apprezza particolarmente non può fare a meno di ammettere che questo drama si è ritagliato il suo spazio nel cuore dei “drama lovers”.

La trama ruota attorno alle vicende di Jan-di e degli F4 (i Flower Boy), quattro ragazzi intelligenti e ritenuti i più belli e popolari del liceo Shinhwa.

Un drama studentesco che rispetto ai più recenti può sembrare più scontato, ma che ancora adesso, a distanza di 9 anni, viene ancora ricordato e consigliato a tutti quelli che vogliono affacciarsi a questo mondo!

E voi, avete già visto qualcuno di questi drama coreani? Ce ne sono altri che ritenete meritevoli di interesse? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!