Westworld 2: i creatori si sono ispirati ai film di Sergio Leone e Akira Kurosawa

Qualche giorno fa erano stati diffusi i primi dettagli riguardanti lo Shogun World, l’ambientazione che si ispirerà al Giappone del periodo Tokugawa (Edo) e che farà da scenario a Westworld 2, la seconda stagione dello show HBO ispirato al film Il mondo dei robot (Westworld) scritto e diretto da Michael Crichton.

Nel corso di una recente intervista, i creatori della serie TV hanno rivelato i motivi dietro alla scelta di un’ambientazione così diversa da quelle viste nell’omonimo film del 1973 dove, ricordiamo, accanto al parco a tema western, esistevano anche un mondo medievale e uno che richiamava l’Impero Romano.

Jonathan Nolan ha confessato di essersi ispirato ai film di due grandi cineasti del passato:

Parte del motivo per cui abbiamo creato lo Shogun World invece che rifarci a quelli visti nel film originale è dovuto al fatto che volevamo aprirci di più a culture diverse da quelle occidentali (americane ed europee), per raggiungere e coinvolgere un pubblico globale.

E poi, egoisticamente, c’è da considerare la mia ossessione per il cinema giapponese, che mi porto dietro fin da bambino e che mi ha fatto desiderare di rendere omaggio ad Akira Kurosawa e anche ad altri film con cui sono cresciuto.a

I miei fratelli e io guardavamo i film western di Sergio Leone e quelli dei samurai di Kurosawa e fummo affascinati nello scoprire che avevano trame simili.

È una meravigliosa constatazione accorgersi delle affinità tra questi due generi, con le figure del pistolero e del ronin che hanno scopi identici anche se vivono immersi in culture così diverse tra loro

Francamente, questa è stata un’ottima scusa per cercare di fare un film sui samurai coi fiocchi!

Lisa Joy, invece, a differenza del collega, ha confessato il suo legame culturale con lo Shogun World:

Anche per me la cosa ha motivazioni personali.

Sono cresciuta in Asia, e ricordo la fanciullezza a Taiwan guardando film. Vedevo nuovi attori, nuovi stili di combattimento, nuovi costumi. È stato divertente per me.

Quindi abbiamo coinvolto tutti i nostri capi dipartimento per assicurarci di provare insieme il brivido di esplorare lo Shogun World, ricercando la progettazione e la creazione dei costumi, delle acconciature, lavorando con coreografi esperti in diversi stili e forme di combattimento del tutto nuovi.

È stato meraviglioso vedere quel mondo prendere vita.

Voi cosa ne pensate? Siete impazienti anche voi di immergervi nelle atmosfere mistiche e leggendarie dello Shogun World.

Fonte: EW

Potrebbe piacerti anche