Il sangue di Stan Lee è stato rubato per poter firmare alcuni fumetti!

Stanchi di possedere il solito albo autografato da Stan Lee, alla pari di tanti altri fanatici appassionati ed ammiratori dell’icona vivente del mondo dei fumetti?

Bene, perché non cercare di entrare in possesso allora di un fumetto vergato con il sangue di Mr. Excelsior che, a quanto pare, continua a finire tra le grinfie di truffatori, approfittatori e sanguisughe? (È proprio il caso di dirlo!)

Secondo quanto riportato da Gizmodo, lo scorso ottobre, un ex socio in affari della famiglia Lee avrebbe falsificato dei documenti medici e, con l’aiuto di un’infermiera compiacente, sarebbe entrato in possesso di alcune fiale contenenti il sangue di Stan Lee.

Il sangue, successivamente, sarebbe stato utilizzato per “autografare” varie copie di The Mighty Thor # 700 e Rise of the Black Panther # 1, albi poi messi in vendita presso l’Avengers S.T.A.T.I.O.N. di Las Vegas al prezzo di 500 dollari e accompagnati da un certificato di autenticità che recitava: “autografato con inchiostro Solvent DNA di Stan Lee”.

La bizzarra, ma allo stesso tempo inquietante vicenda, lungi dall’essere chiarita in breve tempo, porterà sicuramente all’inizio di un controversia legale complicata, dato che i presunti colpevoli affermano che tutto è avvenuto con il rispetto delle opportune autorizzazioni.

Gli albi firmati con il sangue di Stan Lee oggetto delle vendite, infatti, rappresenterebbero una donazione, avallata dallo stesso Lee, per la raccolta di fondi a favore delle vittime di una sparatoria, avvenuta proprio a Las Vegas, che portò alla morte di 58 persone.

Commenti
Caricamento...