Sea of Thieves: tasse da pagare, nel primo aggiornamento del gioco

Anche i pirati saranno chiamati a pagare le tasse.

Questo è quanto rivelato dai dettagli sul primo aggiornamento di Sea of Thieves, il gioco di Rare al centro dell’attenzione mediatica di questi giorni. La tassa di cui stiamo parlando non riguarda però la nostra nave, ma una somma in denaro che dovrà invece essere corrisposta al Capitano dei Traghettatori per poter tornare in vita.

Rare è stata però vaga nel fornire informazioni su questa novità, limitandosi a dichiarare che “più la nostra morte era evitabile nel gioco, maggiore sarà la somma in denaro che dovremo sborsare al Capitano dei Traghettatori”.

Purtroppo, al momento non si sa quando uscirà il primo aggiornamento ne se questa sarà l’unica novità introdotta per Sea of Thieves, accolto tiepidamente dalla critica in questi giorni proprio per la mancanza di contenuti in gioco (che Rare ha comunque già spiegato esser stata una scelta precisa, e che i contenuti verranno rilasciati pian piano con ogni nuovo aggiornamento).

Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che potrete giocare gratuitamente a Sea of Thieves per 14 giorni grazie al Game Pass e, se state cercando compagni d’avventura, valutate di unirvi alla ciurma di Justnerd grazie al nostro esclusivo Club su Xbox!

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!