Ready Player One si mostra in un nuovo promo e ci invita a partecipare alla Leaderboard

Il canale YouTube di Warner Bros Pictures ha diffuso online un nuovo promo dell’attesissimo Ready Player One, il nuovo film sci-fi di Steven Spielberg nonché adattamento dell’omonimo romanzo di Ernest Cline.

Oltre al video, sempre bellissimo (e questa volta anche con qualche scena inedita), nella descrizione del promo è possibile raggiungere un sito web in cui partecipare ad un concorso. Tra i premi previsti dalla “leaderboard” troviamo:

  1. Film gratis attraverso il circuito Atom Cinema fino al 2045
  2. Un codice di Spotify premium valido per 27 anni
  3. Viaggi gratis con Lyft fino al 2045

Anche se non si tratta di un concorso limitato al solo territorio USA un paio di questi premi difficilmente saremo in grado di usarli (a meno che non viviate nella terra delle opportunità).

Ad ogni modo, ecco il nuovo promo:

Ready Player One

Ecco la sinossi ufficiale del film:

Nel 2045, anno in cui il mondo sta per collassare sull’orlo del caos, le persone hanno trovato la salvezza nell’OASIS, un enorme universo di realtà virtuale creato dal brillante ed eccentrico James Halliday (Mark Rylance). A seguito della morte di Halliday, la sua immensa fortuna andrà in dote a colui che per primo troverà un Easter egg nascosto da qualche parte all’interno dell’OASIS, dando il via ad una gara che coinvolgerà il mondo intero. Quando un improbabile giovane eroe di nome Wade Watts (Tye Sheridan) deciderà di prendere parte alla gara, verrà coinvolto in una vertiginosa caccia al tesoro in questo fantastico universo fatto di misteri, scoperte sensazionali e pericoli.

Basato sull’omonimo romanzo di Ernest Cline e diretto da Steven Spielberg, Ready Player One vede nel cast Tye Sheridan, Olivia Cooke (Samantha Evelyn Cook/Art3mis), Ben Mendelsohn (Nolan Sorrento), Simon Pegg (Ogden Morrow), T.J. Miller (iR0k), Win Morisaki (Daito), Philip Zhao (Shoto) e Mark Rylance (James Halliday).

L’uscita nei cinema italiani del film è attesa per il 28 marzo 2018.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Potrebbe piacerti anche