Il merchandise di Solo sembra incredibilmente deludente!

La linea di giocattoli che seguirà l’uscita di Solo: A Star Wars Story è stata mostrata ufficialmente, e l’opinione che ne è conseguita è che il merchandise di Solo sia decisamente sotto le aspettative!

Non ha aiutato il fatto che nelle settimane precedenti l’annuncio ufficiale gran parte dei prodotti sia stato oggetto di leak, e se le foto mostrata in anticipo potevano non rendere giustizia ai giocattoli, la prova su strada del merchandise di Solo non pare aver ribaltato questa delusione.

Il merchandise di Solo non sembra esser all’altezza delle aspettative

I due principali marchi legati al merchandise di Solo sono Lego e Hasbro.

La prima, ha pensato a  cinque set, legati in particolare ai mezzi che vedremo nel film: due Landspeeder, un Imperial Patrol, un Tie Fighter e il Millennium Falcon nella versione Kessel Run. A questi si uniscono una manciata di Microfighter, versioni miniaturizzate di popolari veicoli come il Millennium Falcon o i TIE Fighter.

Hasbro, invece, prosegue con la sua tradizione di action figures (complete della funzionalità Force Link), veicoli e giochi da tavolo.

merchandise di solo 1

Tutte queste proposte del merchandise di Solo avrebbero dovuto mantenere l’hype per il film, oltre a garantire un interesse verso la pellicola anche dopo la sua uscita, come è stato fatto per fumetti e romanzi. La verità è che nessuna di queste idee è particolarmente stimolante o sorprendente.

La gente si aspettava dal merchandise di Solo un qualcosa di nuovo, mentre questa linea di giocattoli mostra poche novità. Ci sono alcuni oggetti mai visti, ma quando si arriva ai pezzi forti scopriamo che sono tutte cose che già conosciamo del mito di Han Solo.

Ad esempio, il nuovo TIE Fighter non è poi così diverso dai set di TIE Fighter realizzati in passato, salvo qualche dettaglio minore.

 

Ancora più lampante è il caso del ‘nuovo’ Millennium Falcon, che mostra nuove placche dorsali, diversi colori, ma ha ancora lo stesso aspetto familiare del vecchio Falcon, solo con modifiche minori, specialmente nel caso del set Lego. Ogni dettaglio è già stato usato nei precedenti kit.  Fatta eccezione per il muso ed il disco del radar, il modello di base non è così innovativo, e non pare si mossa smontare per ottenere la versione che conosciamo del Falcon, come invece dovrebbe avvenire nel film.

Il merchandise di solo non sembra godere della stessa attenzione di cui hanno goduto i prodotti legati ai capitoli centrali della saga di Star Wars

I set Lego legati al merchandise di Solo sembrano esser le produzioni più deludenti. Forse il film non si presta molto all’interpretazione tipica dei set tipici del colosso dei mattoncini colorati, ma quello che è stato mostrato pare esser privo di carattere e passione. A prescindere che si tratti di un problema legato al design del film, ad oggi non ci sembrano ci siano sufficienti ragioni per spendere centinaia di euro per dei kit Lego che sembrano la fotocopia di quanto visto in precedenza.

Stessa critica può esser mossa ai prodotti Hasbro, che sembrano offrire i prodotti legati a Star Wars che ci si potrebbe aspettare, ma senza nulla di realmente nuovo.

merchandise di solo 2

Sembra che questa debolezza del merchandise di Solo non sia una novità, vedendo come è stato presentato. Per l’uscita della line up di giocattoli di Il risveglio della Forza e Gli ultimi Jedi si era organizzato un maxi evento (il Force Friday), mentre i giocattoli legati a Solo: A Star Wars Story non hanno ottenuto la stessa copertura.

Ovviamente non si può pensare che l’interesse per i giocattoli degli spin off della saga di Star Wars sia lo stesso di quelli maggiormente legati alla storia principale (anche Rogue One ha avuto un marketing più contenuto), ma questo atteggiamento piuttosto schivo sembra dar l’impressione che il merchandise di Solo sia stato buttato sul mercato senza troppa cura.

Possiamo sperare che questo non sia uno specchio di quello che ci attenda al cinema all’uscita di Solo: A Star Wars Story.

Potrebbe piacerti anche