Player 2 Orchestra: l’orchestra sinfonica nerd tutta italiana!

Alzi la mano chi, sentendo la colonna sonora di Star Wars, quella di Indiana Jones, la sigla di Goldrake o Mazinga Z, l’intro di Game of Thrones o di The Big Bang Theory, o ancora le musiche di ZeldaThe Witcher 3, viene percorso da un brivido lungo la schiena, una vibrazione che si fa tutt’uno con le note più cult ed indimenticabili della pop culture.

Per tutti gli appassionati, e soprattutto per merito e volontà di giovani musicisti professionisti altrettanto appassionati, è nata Player 2 Orchestra, la prima orchestra sinfonica italiana specializzata nell’esecuzione di colonne sonore di videogames, film culto, serie TV e anime.

Player 2 Orchestra nasce a Roma nel 2017 grazie all’incontro e l’intuizione di due amici e musicisti nerd Ivano Guagnelli e Riccardo La Chioma, rispettivamente direttore musicale e direttore artistico, impegnati in prima persona per la ricerca e il coordinamento dei musicisti, il management di progetto, la produzione di orchestrazioni e degli arrangiamenti adeguati.

È proprio dalle parole di Riccardo che conosciamo la genesi di questo progetto che ci fa già sognare:

Quella che all’inizio sembrava un’idea folle di due vecchi amici di conservatorio (io ed Ivano), si è piano piano concretizzata lo scorso anno proprio in questo periodo, quando abbiamo iniziato a contattare una gran quantità di amici musicisti che a loro volta ne hanno chiamati altri perchè interessati all’idea, innovativa in Italia in ambito sinfonico.

Chiaramente i musicisti che erano già nerd hanno detto si non appena elencati i brani che avevamo intenzione di incidere per il trailer di presentazione del progetto (quello che è visibile su youtube), gli stessi orchestrali hanno iniziato a proporci brani che gli erano rimasti nel cuore; Uncharted, per esempio, è merito del nostro violinista Federico Crea, e per lo stesso motivo abbiamo in lista Game of Thrones, Kingdom Hearts e tanti altri.

Ed è bellissimo avere degli orchestrali che si rendono parte attiva nel progetto desiderosi loro per primi di eseguire brani che gli sono rimasti nel cuore, perchè in fondo è questo che fanno le musiche di certi film e videogames, lasciano un segno.

L’orchestra seleziona con cura i brani da proporre, dando spazio sia ai nuovi titoli che a quelli che hanno affascinato generazioni, tenendo conto delle qualità musicali dei brani, col fine di valorizzare le caratteristiche sonore dell’organico.

Il progetto, dunque, propone e realizza un duplice impatto, culturale e sociale, in quanto diffonde musica dei nostri giorni, coinvolge giovani professionalità ed esprime in modo spettacolare una realtà ormai affermata e ricca di elementi unici.

Abbiamo anche chiesto al sempre gentile e disponibile Riccardo, quali sono i brani che più li hanno più entusiasmati nel momento dell’esecuzione a piena orchestra:

Il pezzo a cui siamo più legati, tra quelli, incisi è difficile da individuare poichè ognuno ha le sue peculiarità, ammetto che E.T. è stato tremendamente emozionante per tutti, ma chiaramente John Williams ha una marcia in più quando si tratta di colonne sonore (presto arriverà anche Star Wars!).

Personalmente posso dirti che arrangiare per la nostra orchestra, dopo mesi di lavoro, e poi sentire eseguito Geralt of Rivia da The Witcher 3 dopo averci giocato per non so quanto tempo, mi ha fatto rivivere le terre di Velen e Novigrad in un modo completamente nuovo e vibrante.

Non vediamo l’ora di assistere a uno dei concerti che la Player 2 Orchestra sta pianificando per i prossimi mesi e, se non volete rischiare di perdervi le straordinarie performance di questi talentuosi musicisti nerd, rimanete sintonizzati su Justnerd, sul sito e sulla pagina Facebook dell’orchestra.

Potrebbe piacerti anche