Agents of SHIELD 5×04: Una vita guadagnata – Recensione

Agents of S.H.I.E.L.D

Dopo l’incoraggiante doppio episodio di apertura della quinta stagione di Agents of SHIELD, la serie con protagonista la squadra guidata da Phil Coulson ha iniziato a muoversi nel devastato futuro con Una vita persa. Questa nuova ambientazione futura sembra aver convinto l’emittente ABC, che si mostra fiduciosa che l’ottimo lavoro del team dietro la serie possa convincere gli spettatori.

Sicuramente da valutare attentamente come alla base di questa nuova stagione ci sia la volontà di creare una maggior coerenza a livello di trama, iniziando proprio dalla scelta del titolo. Per conferire maggior spessore alla società quasi draconiana in cui si muovono i protagonisti, infatti, si cerca di infondere un coinvolgimento nello spettatore puntando i riflettori su quelle che sono le difficoltà maggiori del team di agenti nell’inserirsi in questo contesto. Dopo Una vita persa, in cui vedevamo l’eliminazione di uno degli antagonisti del team di Coulson, arriva Una vita guadagnata, che completa la frase con cui i Kree applicano la propria legge nell’enclave umana.

Agents of SHIELD mette a dura prova gli agenti di Coulson con alcune rivelazioni ad effetto!

Il criptico titolo potrebbe riferirsi a diversi dei personaggi di Agents of SHIELD. Questo episodio si concentra in modo particolarmente efficace sull’aspetto psicologico di alcuni dei nostri eroi, cercando di enfatizzare come le dinamiche sociali di questo nuovo ambiente siano particolarmente gravose per loro.

In Una vita guadagnata questa tematica viene appoggiata sulle solide spalle di Mac. Personaggio che ha mostrato una crescita costante, il granitico agente in questo episodio sembra patire maggiormente il peso della nuova situazione. L’umanità egoista e priva di apparenti limiti morali in nome della sopravvivenza contrasta molto con l’indole altruistica di Mac, che proprio per questa sua natura era intenzionato a lasciare lo SHIELD. La sopravvivenza in questo nuovo ambiente lo costringe a siglare accordi che minano pesantemente le sue convinzioni, riducendolo al ruolo di scagnozzo per uno dei capibanda della stazione spaziale. Henry Simmons riesce a trasmettere al meglio la difficoltà del suo personaggio, sia nella riluttanza all’accettare gli ordini di Coulson sia nel dare sfogo ad uno scatto d’ira quando emerge una verità inquietante che colpisce duramente Mac su uno dei suoi punti deboli.

agents of shield 5x04 1

Ma ad avere vita difficile sono anche gli altri protagonisti di Agents of SHIELD. Daisy e Gemma sono ora nella mani dell’elite Kree che governa la stazione spaziale, ed in particolare l’inumana è divenuta oggetto delle attenzioni di Kasius. La sua fama come distruttrice di mondi diventa una ricca moneta di scambio per il leader Kree, che vede in Daisy una fonte di guadagno. Prima però bisogna scoprire come la Profezia abbia scelto di manifestarsi, visto che la presenza di due donne del passato sembra corroborare la credenza umana che degli eroi del passato sarebbero giunti a salvare l’umanità dal giogo alieno.

In un momento di alta tensione, Gemma e Daisy vengono aiutate da un Inumano telepate ad ingannare Kasius, riuscendo a proteggere i propri compagni. L’elemento messianico legato alla presenza degli agenti di Coulson è un tema finora preso alla larga, ma l’importanza che sta lentamente assumendo potrebbe essere una delle tematiche più interessanti della stagione. Questa predestinazione imposta a Coulson e compagni può giocare un ruolo non indifferente sulle loro personalità, soprattutto se unito alla difficoltà di integrarsi in questa decadente realtà futura.

Diventa sempre più complicato inquadrare il personaggio di Deke. Vero sopravvissuto, sembra adeguarsi sempre al meglio alle sue esigenze, senza preoccuparsi delle conseguenze delle proprie azioni. Aver consegnato Daisy a Kasius è stato un gesto pensato per poterne trarre un vantaggio, nonostante un apparente senso di dovere visto la fama di Quake, ma è innegabile che questo suo comportamento lo rende un personaggio al contempo interessante ed instabile. Confesso che ho temuto che avrebbe venduto al Kree anche Coulson e gli altri agenti, ma quando è stato scoperto da May sembra aver mostrato una scintilla di coscienza che potrebbe fare sperare in una sua redenzione.

agents of shield 5x04 2

A rendere più interessante questa puntata è però la rivelazione che all’interno della società futura nulla ha più valore dei neonati, una ricchezza su cui i Kree fondano il loro potere. Gli umani non possono riprodursi salvo volontà dei loro padroni, una politica di controllo delle nascite che consente ai Kree di rilevare il potenziale inumano all’interno della popolazione. È uno spunto narrativo interessante e inquietante, che colpisce duramente Coulson e May. Altrettanto forte è l’ingresso in scena, nella scena post credit, di Fitz, finora l’unico assente tra i protagonisti di Agents of SHIELD. Il modo in cui compare all’interno di questa stagione è ben studiato e d’effetto, sollevando una serie di interrogativi che speriamo vengano presto svelati!

La quinta stagione di Agents of SHIELD sembra profilarsi come una delle migliori dell’intera serie. Speriamo che questa partenza spumeggiante riesca a mantenere questo ritmo ben delineato, complice un’ottima regia e la creazione di un’ambientazione convincente anche sotto il punto di vista tecnico. L’appuntamento è ora per la prossima puntata!

guest
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti
...e questo?
Raised by Wolves
Raised by Wolves: online il primo trailer della serie di Ridley Scott