Si innamora di Tetris e vuole sposarlo (dopo aver lasciato la sua calcolatrice)

Nonostante possa sembrare uno scherzo, la storia di Noorul Mahjabeen Hassa, raccontata alle pagine di Metro, è tutta vera.

A causa di un particolare orientamento sessuale che la porta ad essere attratta da oggetti inanimati, questa videogiocatrice ha intenzione di sposare Tetris, il celebre videogioco inventato da Aleksej Leonidovič Pažitnov nel 1984.

Lo amo tantissimo, sa trasmettermi un senso di appagamento quando sono con lui. Con lui ho un collegamento molto forte

Queste sono le parole di Fractal Tetris Huracan (il nome con cui si fa chiamale la donna), che ha anche aggiunto di aver avuto già relazioni simili in passato, con un GPS ed una calcolatrice di nome Pierre (recentemente scaricato in favore di Tetris).

Fractal passa circa 12 ore al giorno con il videogioco e possiede numerosi oggetti e cuscini a tema Tetris, per poter avere un contatto con il gioco stesso.

Non si tratta di feticismo perché è qualcosa che è più correlato al sesso, mentre l’oggettofilia è una cosa più romantica. Provi dei veri sentimenti e sei emotivamente collegato a questi oggetti. Non faccio del male a nessuno, dov’è il problema? Certo, le persone pensano che sia strano ma io gli chiedo di darmi un motivo per cui non dovrei avere una relazione con Tetris, o perché non dovrebbero averla loro.

Durante l’intervista, la donna ha spiegato di aver voluto raccontare la sua storia per le persone che si trovano in difficoltà a causa della sua stessa condizione.

E voi? Che oggetto inanimato della vostra vita sposereste? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Foto di copertina: Mercury Press

 

Commenti
Caricamento...