Klim Lightning, una tastiera sorprendente – Recensione

Se siete abituati a passare molto tempo al computer, sapete quanto sia importante l’aver al vostro fianco una tastiera adatta. Che si tratti di scrivere per diverse ore o di dedicarsi al più impegnativo gaming, la vostra fida compagna di avventura deve sapersi adattare al meglio alle vostre esigenze. In questi giorni al mio fianco, o meglio alla mia scrivania, ho avuto una Klim Lightning.

Klim è un nome ancora piuttosto sconosciuto, visto che questa giovane start-up ha preso vita nel 2015, con lo scopo di offrire al pubblico delle soluzioni che siano un buon compromesso tra qualità e prezzo. Questo intento nasce in primis dall’esperienza diretta dei ragazzi francesi di Klim, che hanno cercato una soluzione all’eccessiva spesa necessaria per avere dei portatili performanti. Partendo da un supporto ventilato per portatili, Klim ha iniziato a produrre nuove periferiche, nel tentativo di offrire un’esperienza soddisfacente senza un eccessivo impegno economico.

Klim Lightning è una tastiera che offre un ottimo rapporto qualità-prezzo

La Klim Lightning è una delle tastiere del catalogo Klim nata da questo principio. Se c’è una cosa in cui i ragazzi della start-up francese cercano di eccellere è il rapporto con i loro clienti. Consci di avere a che fare con una spietata concorrenza, la scelta del brand è quella di non puntare ad alcuna forma di promozione che non sia il tam tam dei propri acquirenti soddisfatti, una scelta che consente anche di mantenere i prezzi abbordabili.

Da questa linea guida deriva anche la divertente accoglienza che troviamo aprendo la confezione della nostra Klim Lightning. La tastiera ci è arrivata in un package semplice ma efficacemente resistente agli urti, ma ad incuriosirmi è stata l’elegante bustina nera, contenente un simpatico messaggio che Klim rivolge a tutti i propri clienti. Si tratta di un testo ironico e spassoso, un modo insolito e gradevole di dare il benvenuto ad un nuovo acquirente.

klim lightning 2

Dopo il sorriso per il benvenuto atipico, avere dato un’occhiata rapida allo spartano manuale, ho provveduto a collegare subito la Klim Lightning al PC. Lo stile della tastiera è decisamente semplice, ma in grado di mostrare una certa personalità. La lamina su cui inseriti i tasti è ben sagomata, essenziale, una feature che potrebbe sembrare poco attraente per chi cerca periferiche appariscenti, ma che risulta perfetta soprattutto per chi cerca buone prestazioni in poco spazio (45,5 cm x 17,5 cm x 0,55 cm).

Queste dimensioni ridotte, se da un lato sono un punto a favore per le soluzioni meno spaziose, presenta un deficit in termini di tasti. Tolti i canonici tasti, non sono presenti opzioni che comprendano soluzioni per macro o funzioni speciali espressamente dedicate al gaming. In parole povere, se siete dediti ai MMORPG e volete crearvi delle macro ad hoc con la Klim Lightning questo non sarà possibile. Consci di questo limite, i produttori non hanno inserito la dicitura gaming sulla confezione della loro tastiera.

In questi giorni ho comunque utilizzato questa periferica anche per il gaming su diversi titoli (Divinity: Original Sin 2, Total War Arena, Wolfenstein 2) e devo dire che si è comportata in modo più che soddisfacente. Il mio primo scoglio è stato adattarmi ad una dimensione più compatta dei tasti, tanto che inizialmente spesso sbagliavo a pigiare il tasto. La praticità di questa tastiera, però, in pochissimo tempo mi ha permesso di padroneggiare al meglio i tasti, complice una risposta tattile decisamente adeguata.

klim lightning 2

La Klim Lightning è una tastiera semi-meccanica, con un buon feedback sui tasti, che rende la digitazione particolarmente comoda nella stesura di testi, tanto che sembrerà assurdo ma la digitazione mi è parsa più rapida rispetto ad altre tastiere. Altra feature interessante è la retroilluminazione dei tasti, che nella Klim Lightning è davvero particolare. I tasti non sono incassati all’interno della scocca della tastiera, ma son invece posti in rilievo rispetto all’elegante lastra (antiruggine e anticorrosione in metallo), il che lascia trasparire una maggiore luminosità. Curiosamente, questa bella luce (disponibile in sei diverse colorazioni) sembra non rendere al meglio con i tasti funzione, che rimangono illuminati solo a metà.

Sempre parlando dei tasti, va segnalata l’assenza dell’opzione per disattivare il tasto di Windows, lasciando a noi l’abilità di non premerlo se non all’occorrenza. Si tratta di un’inezia, ma che sarebbe stata un’aggiunta niente male. Di certo, è più importante la funzione di anti-ghosting, ossia la possibilità di usare più tasti senza conflitti di comandi, che nella Klim Lightning arriva a coprire ben 26 pressioni!

Dopo una lunga prova con questo prodotto di Klim, posso dire che la Lightning è un’ottima tastiera per un uso quotidiano, che contempla sia la funzione ‘da ufficio’ che quella da videogiocatore, a patto di non cercare un’esperienza da top player. Se a questo uniamo il prezzo più che ragionevole, è innegabile che la Klim Lightning sia un prodotto da valutare attentamente. Potete trovare la Lightning in vendita a questo link, insieme ad altri prodotti di Klim.

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments