Ecco la lettera che Benedict Cumberbatch ha scritto a Babbo Natale!

Benedict Cumberbatch abbandona momentaneamente il suo ruolo di attore, che lo ha visto protagonista nei panni di Smaug (Lo Hobbit), Doctor Strange (che rivedremo in Avengers: Infinity War) e Sherlock Holmes, per tornare bambino, scrivendo una bellissima lettera a Babbo Natale.

La lettera, che rientra nel Letters Live Project (spettacolo con eventi live in cui letture straordinarie vengono declamate da vari artisti), chiede al simpatico e barbuto vecchietto di contribuire a rendere il mondo un posto migliore per i bambini, ripulendolo dai pasticci che le persone adulte continuano a combinare!

Caro Babbo Natale,

un mio amico mi ha chiesto di scriverti … Devo confessare che è stato difficile capire cosa dirti, soprattutto perché, come la maggior parte degli adulti mi sento imbarazzato chiederti qualcosa, dato che la nostra occasione con te l’abbiamo già avuta.

Questo è quello che vorrei chiederti come aiuto. Un po’ più di tempo affinché i bambini continuino ad essere bambini. Allunga questo momento di magia ed allegria.

Distoglili dalla realtà di un mondo impazzito, in modo che possano ridere piuttosto che singhiozzare e piangere. Soprattutto quelli che si prendono cura dei familiari, o che soffrono di malattie, fame o povertà, quelli che si nascondono negli edifici mentre mentre fuori piovono le bombe, o quelli che, tremanti di paura e di freddo, vengono messi su di una barca per sfuggire a guerre e distrai ambientali.

Per favore aiutali ad accendere un momento di gioia e speranza nel loro mondo!

Quando penso a questo credo che per te sarà dura quest’anno…e se continuo pensarci non sono sicuro che chiederti una spada laser ed averne una (non che l’abbia mai fatto di proposito) sia lo stesso che controllare il continuum spazio temporale e far durare la bellezza dell’infanzia un po’ più a lungo.

È possibile leggere l’intero scritto sul sito di Letters Live nella speranza che Babbo Natale possa esaudire il desiderio di Benedict Cumberbatch.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: Geektyrant

...e questo?
Blockbuster
Blockbuster: l’ascesa e la caduta della catena, in video