Shrimp – Gamberetti sul tavolo da gioco!

Shrimp

Shrimp – Gamberetti sul tavolo da gioco!

A “G come giocare!”, fiera del giocattolo tenutasi a Milano un paio di settimane fa, ho avuto la possibilità di provare Shrimp assieme ai miei figli: un bel pollice in su secondo loro, tant’è che a casa, spesso lo prendono per giocarci da soli!

Shrimp (la prima edizione è del 2012) è un filler per 2-6 giocatori dai 7 anni in su, 15 minuti di durata, nella nuova edizione di Giochi Uniti. L’autore è Roberto Fraga.

Shrimp è basato sulla velocità d’osservazione di elementi comuni e prontezza d’esecuzione, molto interessante per le famiglie, i giocatori neofiti e soprattutto per i bambini!

Ma ora apriamo la nostra…

lattina di Shrimp!

La scatola ricorda le lattine per conserve che trovate normalmente in commercio nei supermercati (con tanto di ricetta bonus per gli spaghetti con gamberi alla Napoletana sul lato…). Al suo interno troviamo:

  • 1 limone (sì, avete letto bene)
  • 3 cartoncini “piatti”
  • 81 carte
  • 1 regolamento

Shrimp

Il limone ha una mini trombetta incorporata (vi ricordate i giochi da spiaggia che facevano “squeak” quando li schiacciavate? Ecco…), mentre i tre cartoncini “piatti” sono di cartone resistente, ma il loro uso non prevede maneggiamenti. Le carte invece sono un po’ sottili e durante gioco vengono usate tantissimo, quindi potrebbe essere vantaggioso imbustarle.

Il tutto è completato da una grafica accattivante e molto chiara. I tre “piatti” rappresentano una griglia, una frittura e un piatto di linguine, mentre i gamberetti sulle carte si differenziano per quattro caratteristiche ben distinte:

  • Numero: 1, 2, 3
  • Dimensione: piccolo, medio, grande
  • Colore: verde, blu, rosa
  • Provenienza: America, Brasile, Italia

Cominciamo a cucinare!

Come dice il buon Walter White (o Antonino Cannavacciuolo), cucinare è un’arte e i giocatori devono essere bravi a cogliere le particolarità del piatto che si sta formando, nonché veloci nel dirlo a tutti!

Mettete il limone al centro del tavolo attorniato dai tre cartoncini dei “piatti”. Distribuite tutte le carte a faccia in giù, in modo che tutti abbiano un mazzo di fronte a sé.

Siete già pronti per iniziare! Il primo giocatore prende la prima carta del suo mazzo e la rivela su uno dei “piatti”, poi in senso orario tutti i giocatori fanno la stessa azione. Quando ci sono tre carte visibili inizia il banchetto!

Non appena un giocatore si accorge che le tre carte visibili hanno una caratteristica in comune, deve schiacciare il limone prima degli altri e dire ad alta voce questa caratteristica, ad esempio “gamberi verdi”.

Shrimp

Per rendere le cose più “appetitose” i giocatori possono anche individuare il numero di gamberi pari a sette dichiarando semplicemente “cocktail di gamberi”!

Quindi ci sono tre diverse combinazioni:

  • una caratteristica o il cocktail, il giocatore prende tutte le carte impilate sui “piatti”;
  • due caratteristiche o una più il cocktail, il giocatore prende tutte le carte impilate sui “piatti” e in più ne ruba sette dai mazzi scoperti degli avversari a sua scelta;
  • tre caratteristiche o due più il cocktail, il giocatore vince immediatamente la partita.

Le carte prese in questo modo vengono messe davanti a sé scoperte in un mazzo e rappresentano il proprio banchetto. Se un giocatore sbaglia la caratteristica o preme per sbaglio il limone deve cedere una delle carte del banchetto a un giocatore a sua scelta, e se non ne ha più deve utilizzare le carte del mazzo coperto.

La partita finisce quando un giocatore non ha più carte nel proprio mazzo di pesca. Il vincitore, a parte il caso sopra nominato, è colui che ha più carte nel proprio banchetto.

Shrimp

Conclusioni

Shrimp è un gioco molto leggero e divertente, senza troppe pretese ma con l’intento di far passare un dopo cena in allegria. Adattissimo ai neofiti, facilmente trasportabile e, visto che siamo in tema di festività, vi può dignitosamente accompagnare al pranzo di Natale o al cenone di Capodanno (magari evitando la famigerata tombolata con gli zii…).

Ai bambini piacerà sicuramente: è semplice, veloce da preparare, immediato, senza pause, caotico, tutti ingredienti che fanno impazzire i nostri piccoli giocatori. Certo, se mettete allo stesso tavolo nonni e nipoti, poveri nonni, verranno stracciati dalla velocità dei bimbi!

Lo potete reperire facilmente sotto i 17 €, in italiano, cliccando qui.

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti