Cosa sta succedendo tra Fox e Bryan Singer?

Dopo le recenti notizie che abbiamo visto in questi giorni sul licenziamento di Bryan Singer dal set di Bohemian Rhapsody, pare che la 20th Century Fox sia in procinto di tagliare completamente i ponti con il regista. Segnale d’allarme è che gli uffici della Bad Hat Harry, la compagnia di produzione di Singer, siano stati allontanati da quelli della Fox.

In seguito allo stop delle riprese di Bohemian Rhapsody, il biopic su Freddie Mercury, era stato annunciato ieri il licenziamento di Bryan Singer a sole tre settimane dalla fine delle riprese. Mentre alcune voci vedono in questo licenziamento la conseguenza delle continue liti tra Singer e l’attore protagonista Rami Malek, Singer in seguito ha dichiarato che la causa dell’allontanamento fosse dovuto alla reticenza degli studios di concedergli del tempo per stare vicino ad un genitore gravemente malato.

Continua a farsi sempre più complessa la rottura tra la Fox ed il regista Bryan Singer

La rimozione di Bad Hat Harry dalla struttura di Fox pare essere una reazione estrema, ma pare che fosse comunque nell’aria, è solo avvenuta prima del previsto. Stando a The Hollywood Reporter, l’accordo di Synger con Fox sarebbe terminato in ottobre, ma aveva stipulato una proroga per tenere i suoi uffici all’interno di Fox per la durata della lavorazione di Bohemian Rhapsody. A quanto pare, non essendo più sulla poltrona del regista del biopic, Singer deve anche liberare gli uffici!

La relazione lavorativa tra Singer e Fox risale al 2000, quando il regista diede vita al franchise degli X-Men. Da allora, Fox è sempre stata coinvolta nella realizzazione delle pellicole sui mutanti Marvel, quasi sempre dirette da Singer, con la presenza del regista anche nei progetti dell’X-universe per il piccolo schermo, come Legion ed il recente The Gifted. Terminando la collaborazione con la Bad Hat Harry, rimane da chiarire anche la posizione della compagnia di Singer nei riguardi di X-Men: Dark Phoenix, di cui era una della compagnia produttrici.

bohemian rapsody bryan singer

Non si sono ancora avuti annunci riguardo al successore di Singer alla regia di Bohemian Rhapsody, ma Fox cercherà con una certa celerità un sostituto, cercando di non allungare troppo i tempi di lavorazione, visto che il biopic su Freddie Mercury è atteso per Natale 2018.

Considerando che la Bad Hat Harry non aveva un piano post-Fox, rimane da capire anche dove verranno spostati questi uffici. Tenendo presente il modo burrascoso in cui Singer e Fox si sono lasciati, la compagnia di produzione potrebbe riscontrare non poche difficoltà nel trovare un nuovo studio che li accolga.

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments