Semplicemente Nerd!

Anime e Sangue: Cuoricinilandia – Nel caramello nessuno può sentirti urlare!

Preparatevi ad entrare in un mondo fatto di dolci caramelle, boschi fatati, Pucciorsetti rosa e dove il pericolo più grande sono le Forbici dalla Punta non Arrotondata! Scopriamo insieme Cuoricinilandia, l’ambientazione creata per Anime e Sangue.

Di norma, le avventure di gioco di ruolo sono storie epiche ad ambientazione fantasy. I giocatori non vedono l’ora di sconfiggere il mostruoso drago che protegge l’immenso tesoro, per poter così salvare il mondo e diventare finalmente degli eroi.

E se tutto ciò avvenisse in un mondo popolato da teneri orsacchiotti, marshmallow e tanta felicità? Cuoricinilandia è questo e molto altro!

Cuoricinilandia è un’ambientazione GDR che viene giocata utilizzando la seconda edizione del manuale di Anime e Sangue, entrambi editi da Serpentarium. Serpentarium vanta tra le sue produzioni il gioco di ruolo italiano rivelazione degli ultimi anni: Sine Requie, ma hanno avuto molto successo anche Anime e Sangue, l’Alba di Cthulhu e L’Ultima Torcia.

Oltre il Confine della Realtà esiste un posto incantato, dove i sogni più belli diventano incubi, dove l’amore è un’arma affilata e il veleno è amaro come la vanillina. In questo mondo i Rabarbari Furiosi lottano fino all’ultimo Pucciorsetto per contrastare un crudele tiranno, mentre la Compagnia della Ripicca terrorizza le coste, inseguendo la folle vendetta di un pirata pazzo.

Birbanti e farabutti girano per le stradine invitando i Pucciorsetti a giocare alla guerra, in una notte senza alba. Fa attenzione mentre ti muovi per le tristi lande di Cuoricinilandia: nel caramello nessuno può sentirti urlare.

cuoricinilandia-anime-e-sangue

L’Ambientazione

Nel magico mondo di Cuoriciniladia, la gioia e l’allegria regnano sovrane tra i Pucciorsetti, orsacchiotti teneri e morbidosi che abitano tutta la realtà. Questa armonia è però destinata a terminare in modo tragico, a causa dell’arrivo di un oggetto malvagio e mai visto: le spaventevoli Forbici dalla Punta non Arrotondata.

La comparsa di questo misterioso oggetto porterà a una serie di azioni nefaste che faranno di Cuoricinilandia un mondo sì popolato da orsetti colorati, ma anche pieno di terrore e paura (due parole che i Pucciorsetti non usano mai!). Così Cuoricinilandia si è trasformata in un mondo senza luce e in cui incombe su tutti gli abitanti la Grande Bua ad opera del feroce tiranno Kissy Kissy Love Love e dei suoi sgherri.

La particolarità dell’ambientazione è che vi convivono elementi di un mondo puccioso e colorato insieme a tematiche orrorifiche come la tortura, la vendetta e la morte. È possibile vedere Pucciorsetti che muoiono annegati nel dolce caramello, il terribile Kracker (no, non è un errore di battitura!) che distrugge le navi solo perché le vuole abbracciare, dolci pony tramutati in creature oscure che sputano fuoco e mangiano i cuoricini dei Pucciorsetti.

Il sistema di gioco di Cuoricinilandia

Il sistema di gioco è quello di Anime e Sangue, anche se con qualche variante: i giocatori interpretano personaggi legati a un particolare Colore (Giallo, Rosso, Acciaio, Nero, Blu, Verde, Bianco, Caos) che ne determina le capacità e la personalità. Sinteticamente, per giocare si usano d20 a numero variabile, cercando di raggiungere o superare la soglia minima di punteggio richiesta dal Narratore.

In Anime e Sangue, i player giocano Spiriti che sono legati a un’arma o a un particolare oggetto e interagiscono con i diversi piani del Multiverso. Su Cuoricinilandia, viene introdotta la possibilità di interpretare i Pucciorsetti, giocando un personaggio, non uno Spirito. I legami col Multiverso sono inoltre molto labili su Cuoricinilandia, anche se i collegamenti non sono totalmente troncati: esistono gli Stramboggetti, artefatti misteriosi che danno strani poteri…

Acquista ora l’espansione in italiano

Un’ambientazione originale, spassosa e che, sotto all’apparenza colorata e divertente, nasconde aspetti non superficiali. Il mondo di Cuoricinilandia si potrebbe definire grottesco e, come omaggio a questo genere, presenta con un sorriso una narrazione pregna di significato, matura e stimolante.

La sfida al tavolo di gioco è infatti proprio questa: riuscire a rendere la pucciosità dei personaggi all’interno di un mondo orribile e buio, tra schiavitù, torture e tradimenti.

Un’ambientazione fantastica, scritta in modo magistrale e originale. Insomma, dopo aver letto Cuoricinilandia, non vedrete l’ora di giocare ad Anime e Sangue!

908%
Voto Finale

Cuoricinilandia

Un'ambientazione originale, scritta in modo magistrale e stimolante. Dopo aver letto Cuoricinilandia, non vedrete l’ora di giocare ad Anime e Sangue!

  • Contenuti narrativi
  • Originalità
  • Giocabilità
  • Illustrazioni
Close