Daredevil 21: Il giorno dei Defenders! – Recensione

daredevil 21 cover

Daredevil torna in edicola con un numero ricco di emozioni e una gustosa anteprima!

Il nuovo numero di Daredevil 21 Il giorno dei Defenders! ci accoglie con un’interessante anteprima di una story line che inizierà presto sulle pagine della pubblicazione dedicata alle avventure di Daredevil: i Defenders.

daredevil 21 copertina

Recentemente arrivati alla ribalta anche con il deludente serial a loro dedicato su Netflix, il gruppo di giustizieri urbani composto da Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage ed Iron Fist si appresta a riunirsi anche sulle pagine di un fumetto. L’anteprima che ci accoglie in questo numero di Daredevil , Una cascata di diamanti, è stata pubblicata in occasione dello scorso Free Comic Book Day.

Disegnato da David Marquez su storia di Michael Brian Bendis, in una manciata di pagine questo primo passo nel futuro The Defenders ci mostra come la reunion del gruppo sia motivata da un nemico comune, che pare essersi stancato di vedere il proprio regno criminale messo a rischio dall’operato degli eroi urbani newyorkesi. Non c’è dubbio che ci attende una serie che potrà appassionarci .

daredevil 21 the defenders

Dopo questa sbirciatina al futuro, torniamo nel presente di Daredevil con la terza parte di Corte Suprema. La scelta di Matt Murdock di creare una collaborazione tra giustizieri e sistema legale sembra stia dando i suoi, specialmente dopo che nello scorso numero si è riusciti ad evitare di ‘smascherare’ in aula Daredevil, rivelando la sua vera identità. Peccato che questo piano di Matt abbia irritato uno dei nemici storici del Cornetto: Kingpin.

Soule rimette in pista uno dei villain più interessanti del mondo Marvel, deciso a fermare il piano di Murdock prima che il suo impero criminale venga rovinato da questa nuova minaccia. L’ingresso in scena del corpulento gangster è ben scritto, ideato con rispetto per il personaggio ed il suo modus operandi che i lettori ben conoscono. Se da un lato si cerca di contrastare Murdock sul suo terreno di scontro favorito,l’aula di un tribunale, ricorrendo a Legal, leggendario avvocato un tempo dipendente di Tony Stark, dall’altro si ricorre alla tradizione da gangster, con una belle intimidazione, ricorrendo all’aiuto di Lapide.

Sfortuna vuole, che il tentativo intimidatorio porti Lapide ad affrontare Matt mentre chiede un parere sulla propria iniziativa ad un avvocato che ha una certa familiarità con le tematiche metaumane: Jennifer Walters. L’incontro tra i due avvocati procede bene, nonostante una certa reticenza della Walters ad affrontare il discorso dei propri poteri (ricordiamoci che stiamo parlando di She-Hulk!), fino all’arrivo di Lapide, che pensando di trovarsi ad un avvocato cieco si ritrova a lottare con una She-Hulk decisamente fuori controllo. Solo l’intervento di Matt, mitigato dal suo dover mantenere l’apparenza di cecità, impedisce a Jennifer di spingersi troppo oltre.

Fallito questo tentativo, tocca a Legal affrontare Matt nell’aula della corte d’appello. E rientriamo in quell’ambito legal che non è solo una parte essenziale del personaggio di Daredevil, ma anche il background di Soule, che in questo ambito riesce a tirare fuori il meglio della serie, dal punto stilistico e narrativo. I disegni di Alec Morgan sono una buona rappresentazione di entrambi gli aspetti di Corte Suprema, specialmente nel costruire l’ingresso in scena di Fisk e la scena di lotta tra Lapide e la Walters, il tutto colorato con il solito stile da Matt Milla

daredevil 21 1

Dopo il finale in aula di tribunale per la storia di Daredevil, ci trasferiamo nel mondo fatto di proiettili fischianti del Punitore. Becky Cloonan continua la sua storia, La fine della pista, concentrandosi maggiormente su Condor, l’associazione criminale che Frank Castle ha deciso di smantellare. Dopo aver visto con quale spietata lucidità Olaf è intenzionato a proteggere il suo cartello di mercenari, in questa quarta parte i disegni di Matt Horak ci dipingono l’ex commilitone di Frank come un uomo che non intende fermarsi di fronte a nulla, al punto di eliminare anche il suo capo, pur di raggiungere i propri obiettivi.

daredevil 21 5

L’arrivo di Frank alla base di Condor origina la solita, adorabile carneficina, che Horak rende al meglio, anche se in alcune vignette le espressioni dei protagonisti sembrano perdere di realismo e paiono piuttosto approssimative. Il finale di questo capitolo della story line del Punisher lascia intendere che il mese prossimo vedremo una bella resa dei conti!

E a proposito di resa dei conti, Danny Iron Fist Rand pare doversi preparare ad affrontare la verità sul torneo a Liu-shi. La prova dei sette maestri riprende con rivelazioni a sopresa che mostrano come sia nata la comunità sull’isola, soprattutto spiegando il suo legame con K’un-Lun. A rendere più intrigante la story line scritta da Brissom è il contrasto tra il ruolo che avrebbe Iron Fist, ovvero proteggere K’un-Lun, ed il fatto che la città sacra è ormai in rovina (grazie a Karen Andrews, Iron Fist: l’arma vivente). Danny deve affrontare i sensi di colpa per aver fallito e la consapevolezza che i suoi poteri, il suo ki, erano emanazioni di K’un-Lun. La sua ricerca di un nuovo equilibrio si sposa magnificamente con la difficoltà nel sentirsi ancora degno del titolo, un onore che a Liu-shi vorrebbero prendergli, con ogni mezzo.

daredevil 21 2

Brissom mostra come le intenzioni apparentemente onorevoli del consiglio dei maestri di Lu-Shi nasconda un intento meno nobile, alimentato da sotterfugi e menzogne. Perkins ai disegni continua ad esaltare le doti atletiche dei protagonisti, oltre a ritrarre un’ambientazione affascinante, valorizzata dai colori di Andy Troy.

Il prossimo numero di Daredevil arriverà in edicola il 16 novembre, e sarà l’occasione per l’inizio di una nuova serie, dedicata alla nemesi storica di Daredevil: Bullseye!

Leggiamo altro?
amazon fumetti
Promozione Lucca Comics: Amazon regala 5 euro da spendere in fumetti