Semplicemente Nerd!

Ecco i nuovi Tamagotchi che saranno presto disponibili sul mercato!

Bandai annuncia ufficialmente il lancio di una nuova linea di Tamagotchi. Siete pronti per prendervi cura del vostro animaletto preferito?

Nostalgici degli anni ’90 spalancate bene le orecchie perché questa notizia è tutta per voi!

Bandai ha ufficialmente annunciato l’uscita di una nuova serie di giochi Tamagotchi sul mercato europeo, in occasione del ventennale dalla prima comparsa del giochino elettronico portatile creato nel 1996 da Aki Maita.

Come tutti noi ricordiamo, i Tamagotchi hanno spopolato durante gli anni’90; il dispositivo permetteva di prendersi cura di un animaletto domestico: si poteva dargli da mangiare, farlo giocare, coccolarlo e pulirlo ma, purtroppo, l’animaletto digitale poteva anche morire se non eravamo in grado di prenderci cura di lui in maniera adeguata.

Tantissimi di noi, da piccoli, hanno avuto un Tamagotchi che custodivano gelosamente, portando il prezioso gioco ovunque andassero.

Gatti, cani, conigli, ma anche animali decisamente più inconsueti come panda e dinosauri: nel corso degli anni si sono succedute diverse versioni del gioco che, via via, si arricchiva di nuove funzionalità e nuovi animali da accudire.

Ma soprattutto… quanti innocenti animaletti abbiamo fatto morire, abbandonati a loro stessi?

nuovi-tamagotchi

I nuovi Tamagotchi saranno di sei tipi diversi e saranno disponibili a partire dal 5 novembre.

Questi nuovi giochi avranno dimensioni più piccole rispetto ai loro predecessori e contempleranno le sole funzionalità di pulizia e nutrimento: un’enorme facilitazione a non lasciare morire di fame i piccoli animaletti!

Chissà se i nuovi Tamagotchi avranno lo stesso impatto che hanno avuto in passato tanto che oggi sono annoverati tra gli oggetti culto di un’intera generazione e siamo sicuri che molti “nostalgici” non si faranno scappare la possibilità di avere ancora questo simpatico gadget con sé.

Siete pronti a prendervi cura nuovamente dei nuovi animaletti fatti di pixel? Fatecelo sapere con un vostro commento qui sotto!

Fonte: Nerdist

Close