Godzilla: King of Monsters, il regista condivide la prima immagine “mostruosa”!

Una foto condivisa da Michael Dougherty, regista di Godzilla: King of Monsters, svela in anteprima l’aspetto del più potente dei kaiju

Godzilla: King of Monsters sarà il seguito del film del 2014, diretto da Gareth Edwards, che ha dato vita al cosiddetto MonsterVerse di Warner Bros. e Legendary Pictures, l’universo cinematografico di cui fa parte anche Kong: Skull Island, l’ultima pellicola in ordine di tempo ad aver narrato eventi appartenenti a questa saga, già accreditata da oltre un miliardo di dollari di incassi, che si concluderà nel 2020 con lo scontro finale tra i due titani in Godzilla vs King Kong, diretto da Adam Wingard.

Michael Dougherty, regista di Godzilla: King of Monsters, in occasione del 69esimo giorno di riprese del film, ha condiviso tramite il proprio profilo Twitter la prima immagine di Godzilla con una foto dal set che mostra su di uno schermo l’aspetto del mostruoso kaiju.

Godzilla: King of Monsters

Il film seguirà le vicende dei membri dell’agenzia cripto-zoologica Monarch alle prese con una squadra di mostri giganteschi tra i quali il potente Godzilla, Mothra, Rodan e la sua nemesi definitiva: King Ghidorah, il mostro a tre teste. Quando queste antiche superspecie, credute soltanto dei miti ritornano per ottenere la supremazia, la stessa esistenza dell’umanità si troverà in pericolo.

Diretto da Michael Dougherty (La Vendetta di Halloween, Krampus – Natale non è sempre Natale) il film, che dovrebbe debuttare al cinema il 22 marzo 2019, avrà il cast composto da Vera Farmiga (The Conjuring), Ken Watanabe (Batman Begins), Millie Bobby Brown (Stranger Things), Sally Hawkins (Blue Jasmine), Kyle Chandler (King Kong), Bradley Whitford (Scappa – Get Out), Thomas Middleditch (Silicon Valley), Charles Dance (Game of Thrones), O’Shea Jackson Jr. (Straight Outta Compton), Aisha Hinds (Into Darkness – Star Trek) e Zhang Ziyi (La Tigre e il Dragone).

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Potrebbe piacerti anche