Demi Eater Q: Una fame… Mostruosa! – Recensione

demi eater q

Demi Eater Q, per combattere i mostri ci vuole un bello stomaco… letteralmente!

Demi Eater Q è il nuovo manga proposto da J-Pop, una bizzarra e avvincente storia in quattro volumi, che ha moltissimo a che vedere con giganteschi mostri di provenienza sconosciuta, intenti a radere al suolo le nostre città. Il destino dell’umanità, che comunque ci sta davvero mettendo del suo per collassare su sé stessa nel minor tempo possibile, è affidato in principal modo ad una formazione paramilitare non propriamente autorizzata, i cui membri sembrano essere dotati di straordinarie capacità. Ma, ovviamente, non solo loro sono interessati alla costante minaccia per il genere umano!

demi eater q

La trama principale di Demi Eater Q, almeno sulle prime battute, non è una vera perla di originalità. In un prossimo, ma non ben delineato futuro, il nostro mondo è sconvolto dall’apparire nel cielo di un oggetto enorme, dalla vaga forma di occhio.

Questo misterioso ufo, denominato Solaris, si posiziona in orbita attorno al nostro pianeta e, periodicamente, rilascia sulla superficie degli oggetti più piccoli che si rilevano poi essere… Uova! Si, gigantesche uova, dalle quali nascono immediatamente delle strane e titaniche creature, che attaccano senza alcun ritegno ogni insediamento umano nelle vicinanze, compiendo distruzioni e massacri.

I Demi (così sono stati battezzati questa sorta di kaiju piovuti dal cielo), vengono classificati con un grado, da G1 a G5, in base alle dimensioni. Con G1 parliamo di una creatura alta una dozzina di metri, mentre con un G5 ci troviamo di fronte a un mostro in grado di competere con il mai troppo osannato Godzilla. I Demi sono stati contrastati con le armi nucleari, in un primo momento, contribuendo così allo sfascio del nostro mondo.

Solo dopo che i ricchi e i politici si sono ritirati in enclavi fortificate, le Closed Cites, lasciando il resto della popolazione a languire tra le macerie delle vecchie città, si scopre che i Demi, di qualsiasi forma e dimensione, hanno una specie di marchio che, adeguatamente colpito, porta il mostro a collassare immediatamente su se stesso. Per questo compito, viene istituito il corpo paramilitare degli U7. In tutto questo idilliaco scenario, fa la sua comparsa una misteriosa ragazzina, apparentemente in preda a una fame perenne. Accolta da una coppia di giovani impegnati a mettere in salvo quanti più orfani possibile, la nuova venuta dimostrerà di essere molto più di quello che sembra, arrivando a uccidere e divorare (!) un Demi praticamente a mani nude!

demi eater q

Come dicevo, tolto il bizzarro personaggio di Q (la misteriosa e affamata ragazzina), la trama sembra una specie di misto tra Pacific Rim, Neo Genesis Evangelion e Attack on Titan. Gli elementi, se ci pensate bene, ci sono tutti. Nonostante ciò, Demi Eater Q risulta comunque molto gradevole e appassionante, rilasciando piano piano le informazioni al lettore, aumentando la sua curiosità di far quadrare tutta la vicenda e, di fatto, accompagnandolo al finale, per tutti e 20 i capitoli, in men che non si dica.

Se poi, come il sottoscritto, il lettore va in solluchero per ogni cosa che presenta mostri giganteschi (si, sono una persona sofisticata, lol), posso tranquillamente dire che tutte le aspettative su questo manga vengono corrisposte in pieno.

demi eater q

Oltre che trama e ambientazione, sono molto interessanti anche i personaggi. Come ad esempio Rem, uno dei due ragazzi che aiutano i piccoli orfani, che parte come uno scanzonato e abilissimo mascalzone dal cuore d’oro ma, durante lo svolgersi della storia, cambia profondamente, soprattutto venendo a conoscenza delle scelte da lui fatte in passato. Anche i componenti della U7, narcisisti e paranoici a livelli inimmaginabili, sono comunque ben caratterizzati, anche se forse un po’ troppo stereotipati. Il personaggio di Q, poi, è davvero il migliore. Sono riuscito ad affezionarmi quasi da subito a questa strana e inquietante ragazzina, nonostante non riesca neppure a fare un discorso sensato nel’80% dei casi e, più avanti si riveli… ma non vi dico nulla, se no urlate allo spoiler!

demi eater q

Demi Eater Q è indiscutibilmente un prodotto di ottima qualità, avvincente e scorrevole, da acquistare insomma. Magari non propriamente innovativo, ma con delle trovate divertenti e curiose. Se poi amate i kaiju, non potete di certo lasciarvelo scappare!

...e questo?
lucca changes
Lucca Changes: i premi ai migliori fumetti diventano i Lucca Comics Awards