Semplicemente Nerd!

eSport: possono diventare una disciplina olimpica?

Le Olimpiadi di Parigi 2024 potrebbero aprire le porte agli eSport!

Negli ultimi anni gli eSport stanno divenendo sempre più diffusi, ma ora sembra che i migliori videogiocatori potrebbero addirittura concorrere per delle medaglie olimpiche!

Stando ad un recente report, il comitato per le Olimpiadi di Parigi 2024 sarebbe infatti propenso all’idea. Abbiamo già sentito parlare di un’apertura agli eSport alle Olimpiadi in passato, ma quelle voci non avevano mai preso forma. Ora, sembra che la possibilità sia stata attentamente vagliata e, secondo quanto riportato Associated Press (report consultabile sul sito di ESPN), la commissione di Parigi 2024 sta puntando la propria attenzione sugli eSport per una possibile inclusione!

Su Overwatch il Natale arriva il 13 dicembre

Intervistato recentemente da AP, Tony Estanguet, co-presidente del comitato olimpico di Parigi 2024, ha confermato che si sta analizzando questa possibilità.

Pare che in lizza per l’edizione delle Olimpiadi del 2024 ci fossero Los Angeles e Parigi, con la città americana che ha concordato di fare un passo indietro a patto di poter ospitare la successiva edizione (2028). Come parte della loro proposta, Estanguet conferma che Parigi ha presentato l’idea di includere i campioni dell’eSport entro sette anni. Ancora non sono stati considerati quali titoli saranno disputati. Attualmente i titoli più gettonati sono Overwatch e League of Legends, ma nell’arco di questi sette anni potrebbero emergere nuovi titoli che potrebbero divenire i nuovi punti di riferimento dell’eSports. Non si può nemmeno escludere che da qui al 2024 gli eSports smettano di avere l’attuale rilevanza (personalmente, ne dubito), ma la mossa dell’organizzazione parigina è sicuramente un bel colpo di marketing e immagine, con quel ‘valutiamo’ che consente di controllare l’andamento dell’eGaming in questi anni.

Interessante anche il modo rispettoso con cui Estanguet parla degli eSports, che sono innegabilmente un fenomeno in costante espansione, oltre che mostrare una forte competitività. L’opinione di Estanguet è che i giovani siano interessati agli eSports e molto competitivi, quindi la commissione di Parigi ha ritenuto giusto aprire a diverse organizzazioni del settore, vagliando le loro proposte e valutando se sono presenti dei margini di collaborazione. Aggiunge che sarà interessante incontrare realtà degli eSports, confrontarsi sul loro modus operandi e scoprire come siano divenuti così popolari in così breve tempo.

Tuttavia, va detto che si tratta di un processo lento. Il programma degli eventi di Parigi 2024 non prenderà forma prima del 2019, con la decisione finale sull’ammissione degli eSports prevista per il 2020 a Tokio. Questo significa che a Parigi hanno due anni di tempo per analizzare gli eSports, studiarne l’evoluzione e decidere se la loro introduzione sia una scelta oculata. Quindi, se volete iniziare ad allenarvi per le Olimpiadi, direi che questo è il momento buono!

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un vostro commento qui sotto!.

Close