Game of Thrones 7: e se dovessimo già dire addio a Drogon? [SPOILER]

Una nostra ipotesi, frutto di quanto accaduto nell’ultimo episodio di Game of Thrones 7, ci spinge a temere per il destino di Drogon, il più potente dei draghi di Daenerys

Attenzione, l’articolo seguente contiene spoiler!

Con le recensioni che puntualmente vi raccontano il nostro punto di vista su Game of Thrones 7 e le vicende, piene di colpi di scena, che stanno caratterizzando lo scontro infiammatosi tra le pretendenti al Trono di Spade e i loro alleati, cerchiamo settimanalmente di recitare un ruolo attivo che non si riduca soltanto a quello della semplice diffusione di notizie riguardanti l’acclamata serie di HBO.

Nell’ultima puntata, intitolata Spoils of War, abbiamo assistito finalmente all’azione decisa di Daenerys Targaryen, la Kahleesi che, rotti gli indugi e abbandonata, almeno momentaneamente, la linea strategica d’azione dettata da Tyrion, ha attaccato la colonna dell’esercito Lannister di ritorno dalla presa di Alto Giardino.

Game of Thrones 7

Con un’azione fulminea ed efficace la Madre dei Draghi, supportata dalla veloce e micidiale cavalleria Dothraki, in sella al suo fedele Drogon ha praticamente annientato l’armata capeggiata da Jaime, insieme alle provviste ed al bottino di guerra trafugato alla casa Tyrrel.

Purtroppo sul finire dell’attacco, che ha letteralmente incenerito l’intera milizia Lannister, Bronn Blackwater è riuscito a ferire Drogon con un dardo scagliato dalla ballista anti-drago.

È proprio qui che nasce la nostra teoria che ruota attorno ad un particolare molto interessante: un poster promozionale di Game of Thrones 7, svelato alcuni mesi fa, ci mostrava il Re della Notte a cavallo di un drago “non morto”.

Chi è quel drago? Da dove viene? Si tratta forse del famoso Drago di Ghiaccio?

La tremenda ipotesi è che il drago del Re della Notte non sia altri che Drogon, ferito sì da Bronn ma con un dardo dalla punta avvelenata, un’idea che sarebbe stata partorita dall’astuta Cersei con l’aiuto del Maestro Qyburn, già avvezzi nell’uso del veleno per sbarazzarsi della figlia di Ellaria e di Lady Olenna.

La scena finale di Spoils of War, quindi, oltre a farci vedere un Jaime affondare in acqua sotto il peso della sua armatura, sarebbe il preludio alla lenta agonia di Drogon, destinato a perire a causa di quella freccia, forse avvelenata, che per ora gli ha solo procurato una semplice ferita, con il Re della Notte pronto, ancora non sappiamo in che modo, a far “rivivere” il lucerotolone come suo alleato ed usarlo durante la sua minacciosa discesa al di qua della barriera.

Cosa ne pensate di questa teoria? Abbiamo lavorato troppo di fantasia? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

...e questo?
La Bella e La Bestia: Luke Evans torna a parlare della serie spin-off su Gaston e LeTont