Magic the Gathering: giocatore accoltellato per un litigio durante una partita

Una discussione durante una partita di Magic the Gathering si trasforma in lite furiosa con un ventenne colpito da 7 coltellate

A volte, la delusione per una sconfitta o semplicemente un disaccordo, anche se riguardante il gioco di carte collezionabili più famoso di sempre, può far scattare sentimenti di delusione e rivalsa che travalicano il buon senso, specilmente in soggetti che non riescono a controllare le loro emozioni ed i loro impulsi.

È quello che è successo a St. Cloud nel Minnessota dove un ragazzo di 31 anni è accusato di aver colpito, con sette coltellate, un ventenne a seguito di una lite originatasi durante una partita di Magic the Gathering.

Nella giornata di ieri, intorno a mezzogiorno, la polizia ha ricevuto una telefonata da  Elijia Dale Creech, un trentunenne che diceva di aver pugnalato un ragazzo e che questi stava per morire.

magic the gathering pugnalatore

Intervenuti presso l’appartamento di Creech, i poliziotti hanno trovato un ventenne gravemente ferito a causa di alcune pugnalate al collo e sul viso ricevute dallo stesso Creech a seguito di un diverbio scoppiato durante una partita del celebre gioco di carte.

I sanitari, allertati dall’assalitore, hanno trasferito il malcapitato giocatore presso l’ospedale di St. Cloud con lesioni sostanziali da arma da taglio e altre ferite al volto causate da un martello di gomma con cui Creech ha cominciato a colpire il ventenne, mentre i poliziotti hanno condotto l’accoltellatore, già noto alle forze dell’ordine per possesso di esplosivi, in carcere presso la prigione di Benton con l’accusa di aggressione.

Cosa ne pensate dell’accaduto? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: fox9

Potrebbe piacerti anche