Logan: Hugh Jackman parla del Wolverine sofferente ed invecchiato

Logan Noir

L’attore ha rivelato alcuni aspetti del Wolverine che vedremo nel film

È un Wolverine invecchiato, stanco e profondamente demoralizzato quello che vedremo in Logan.

I poster, i trailer e le anticipazioni sulla pellicola che uscirà nelle sale cinematografiche l’1 marzo 2017, rilasciati in questi ultimi mesi, ci hanno mostrato un personaggio molto distante dall’energico, impavido e mai domo Wolverine che abbiamo conosciuto nei precedenti film.

Nel corso di un’intervista rilasciata ad Empire, Hugh Jackman ha svelato alcuni particolari su Logan e sulla sua interpretazione di un personaggio decisamente più vecchio e debilitato rispetto al passato. In primis l’attore australiano ha spiegato come si sia voluto ispirare al collega inglese Jim Broadbent (Harry Potter e il principe mezzosangue) per poter rendere al meglio nella parte di un Logan invecchiato:

Quando recita nei panni di un uomo più vecchio, mette un sassolino sul tallone della scarpa. Avrei voluto averlo per ricordarmi di zoppicare.

Il corpo di Logan soffre. Le articolazioni soffrono. Il suo cuore soffre. Dal punto di vista psicologico, è danneggiato.

Qual è il danno collaterale di essere stato Wolverine per tutti questi anni?

Logan

La storia del film si svolge nel 2024 e vede un Logan essere l’ombra di quello di una volta. Precipitato in una sorta di condizione di autocommiserazione, beve molto e sta male. I suoi poteri vanno via via affievolendosi, guarisce molto più lentamente se non addirittura per niente.

Nel 2024 le nascite dei mutanti sono in calo e non se ne capisce il motivo. Nel frattempo, però, il governo con un’operazione segreta chiamata “transige”, sta trasformando i bambini mutanti in armi, in vere e proprie macchine da guerra. Quando una giovane mutante avrà bisogno del suo aiuto, Logan dovrà sfoderare gli artigli ancora una volta.

Nel cast troveremo Hugh Jackman che interpreterà Logan/Wolverine per l’ultima volta, Patrick Stewart (dottor Xavier), Boyd Holbrook (il villain), Stephen Merchant, Richard E. Grant, Elise Neal, Elizabeth Rodriguez ed Eriq La Salle.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Leggiamo altro?
Spider-Man: Far From Home
Spider-Man: Far From Home, le edizioni home video in arrivo il 5 novembre (con tanti extra)