È terminato il torneo di Magic The Gathering… anno 1996!

Andy Wallace, game designer appassionato di giochi di carte collezionabili, ha dato vita ad un torneo di Magic The Gathering ambientato nel maggio 1996. Ecco perché…

Magic The Gathering, il primo gioco di carte collezionabili della storia, ha visto centinaia di migliaia di tornei (amatoriali e non) organizzati in tutto il mondo sin dal 1993, anno della sua pubblicazione. Nel tempo, numerose nuove espansioni hanno rimpiazzato sui tavoli le prime carte stampate, bannandole dal gioco organizzato e relegandole a prendere polvere in grossi raccoglitori presenti ormai nelle case di ogni giocatore o collezionista che si rispetti.

Andy Wallace, sviluppatore di indie games ed appassionato di Magic the Gathering sin dalla sua uscita, ha quindi deciso di organizzare tramite i social un torneo in cui le uniche carte ammesse erano quelle disponibili sul panorama di MTG nel maggio 1996, un periodo in cui il gioco di Wizards of The Coast era molto diverso da quello che conosciamo oggi, ottenendo un enorme successo.

Fra i set inclusi nel torneo (svoltosi la settimana scorsa) avremmo trovato, fra le altre, carte appartenenti ad Arabian Nights e Legends, più tutta una serie di carte dalle quotazioni stratosferiche sul mercato del collezionismo (le famose power 9). Per ovviare al problema della reperibilità di queste rarissimi set, Andy ha quindi deciso di realizzate un generatore di proxy (termine utilizzato nel modno di MTG per indicare le carte “fatte in casa”) appositamente per il torneo, disponibile ancora oggi gratuitamente per chiunque volesse provarlo.

Ma perché il 1996? Andy Wallace, intervistato per l’occasione, ha così risposto:

Il 1996 è stato un anno interessante per Magic The Gathering. Le carte disponibili in quel particolare anno erano sufficienti per realizzare un mazzo complesso e competitivo. L’idea che il gioco venisse giocato occasionalmente da piccoli gruppi di persone, magari con una manciata di carte rare, era ormai sorpassata nel 1996. Da lì in poi sarebbe inoltre nato il formato Legacy.

E voi? Quale mazzo avreste portato al torneo di Magic The Gathering vintage organizzato da Andy? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

 

Potrebbe piacerti anche