Secondo la NASA, passare molto tempo nello Spazio può modificare il DNA

modifica del DNA nello Spazio

Lo studio condotto dalla NASA ha fornito risultati sorprendenti sulla modifica del DNA nello Spazio

Pochi giorni fa, la NASA ha presentato i primi risultati di un esperimento davvero unico. Questo studio, infatti, conferma la modifica del DNA nello Spazio. Il programma di analisi ha come protagonisti due gemelli astronauti, Scott e Mark Kelly, e ha ispirato l’inizio di una ricerca nota come Twins Study.

Scott Kelly è stato scelto per la missione “One Year in Space“, per la quale ha trascorso ben 340 giorni consecutivi sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Prima della partenza di Scott, i due gemelli si sono sottoposti a diversi esami, che sono stati poi ripetuti a fine missione. Dai risultati preliminari, i ricercatori hanno rilevato delle differenze tra i due profili esaminati. In particolare, nel fratello partito in missione hanno notato mutamenti al DNA, ai cromosomi e altre variazioni importanti. La NASA sostiene che queste modifiche genetiche siano dovute alla permanenza prolungata in orbita.

Saranno necessarie altre analisi per confermare i dati rilevati. È stato precisato, comunque, che i risultati non possono essere generalizzati, poiché al momento sono stati analizzati solo due soggetti.

E voi, che ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Leggiamo altro?
fortnite lama delle scorte
Fortnite pericoloso come la droga! Scatta una class action contro Epic Games