Jurassic Park è reale! Nell’ambra è stata trovata una coda piumata di dinosauro

Una coda piumata di dinosauro, vecchia di 99 milioni di anni, è stata scoperta all’interno di una goccia di ambra fossile

Spesso Hollywood ci ha abituati a film che anticipano il futuro. Se ben ricordate, in Jurassic Park, film del 1993 diretto da Steven Spielberg, adattamento del romanzo di Michael Crichton, un team di scienziati riuscì, con la tecnica della clonazione, a riportare in vita alcuni dinosauri grazie al DNA di uno di essi prelevato da una zanzara preistorica intrappolata nell’ambra.

Ebbene, come dicevamo, la realtà supera la fantasia! Recentemente in un monile di ambra è stata trovata una coda piumata di dinosauro vecchia di 99 milioni di anni.

La scoperta, merito di Lida Xing ricercatrice di Geoscienze dell’università di Pechino, è stata definita stupefacente dalla rivista Current Biology.

Il reperto proviene da una miniera (guarda caso in Jurassic Park l’ambra fu trovata proprio in una miniera) della Valle di Hukawng nello stato del Kachin, in Myanmar, ed era stato acquistato nel 2015 da Linda, da una bancarella di un mercatino birmano, dove l’ambra è solitamente venduta come gioiello.

L’equipe di scienziati di Cina, Canada e Gran Bretagna, finanziata dalla National Geographic Society, ha analizzato il reperto che è il primo a intrappolare una coda di dinosauro completa di piume.

Che i dinosauri potessero avere le piume è una teoria oramai assodata, tanto che la loro estinzione, secondo gli scienziati, non si è mai concretizzata del tutto, in quanto, un ramo evolutivo dei dinosauri avrebbe portato agli odierni uccelli.

Penne risalenti al Cretaceo erano già state trovate prima d’ora, così come tracce di piumaggio nei reperti fossili, ma schiacciate e fossilizzate dentro alcune rocce, come per esempio il famoso Archaeopteryx, spesso indicato come l’“anello di congiunzione” tra gli uccelli e i dinosauri piumati. Ma è la prima volta che è possibile associare chiaramente piume molto ben conservate a un rettile preistorico.

Una scoperta unica

La sensazionalità di questa scoperta, è che si è di fronte ad un inglobamento di un’intera parte della coda, permettendo di vedere in maniera tridimensionale le piume, che presentano una disposizione aperta e disordinata, molto simile a piume ornamentali piuttosto che alla precisa disposizione del piumaggio, adatto al volo, degli uccelli. Questo piumaggio doveva quindi essere inadatto al volo e avere più che altro una funzione segnaletica, mimetica o di regolazione della temperatura corporea.

La coda piumata di dinosauro, si pensa potesse appartenere a un giovane celurosauro, non più grande di un passerotto, e probabilmente incapace di volare.

All’interno del reperto sono state trovate anche tracce di tessuti molli della coda e anche del ferro, residuo fossilizzato del sangue dello sfortunato mini dinosauro piumato.

Quello che gli studiosi stanno studiando, non sarà una gemma d’ambra così famosa come quella vista in Jurassic Park, ma sicuramente permetterà a tutti noi di scoprire ancora di più sui dinosauri, la specie che dominò il pianeta Terra fino a 65 milioni di anni fa.

Cosa ne pensate di questa sensazionale scoperta? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Potrebbe piacerti anche