Pokémon GO: Fioccano denunce contro Nintendo e Niantic Labs

Utenti di Pokémon GO infuriati denunciano Nintendo, Niantic Labs e The Pokémon Company. Sono 72 le azioni legali intentante contro i Pokémon, ecco perché…

Ultimamente il mondo dei videogiochi sembra andare a braccetto con quello giudiziario. Qualche settimana fa una software house su Steam aveva denunciato un centinaio di giocatori a causa delle critiche “troppo violente” mosse nei confronti dei suoi giochi (risolta velocemente da Steam cacciando lo sviluppatore dalla sua piattaforma). Di ieri, invece, la notizia dell’apertura di un indagine da parte dell’authority inglese ai danni di Hello Games (quelli di No Man’s Sky per intenderci), accusata di pubblicità ingannevole (e qui mi stupisco solo del fatto che non si sia mosso nessuno prima).

Oggi tocca a Nintendo e Niantic Labs (ma anche The Pokémon Company), denunciate, ovviamente, in relazione alla loro famosissima app Pokémon GO. Sono ben 72 le cause avviate contro le varie compagnie, e tutte di diversa natura.

Un giocatore, ad esempio, ha deciso di intentare un’azione legale dopo aver speso 450$ nello store di Niantic, per poi essere bannato a causa dell’utilizzo di app terze per avvantaggiarsi (ban legittimo quindi, autorizzato dai termini di servizio).

Altre invece parlano di problemi per la sicurezza dei bambini, violazioni di proprietà private trasformate in palestre per Pokémon (già m’immagino casa mia invasa da tanti cloni di Ash Ketchum) e violazione della privacy. Certo è che, su 500 milioni di giocatori attivi, qualche denuncia ci può anche stare.

E voi chi denuncereste? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Via: IGN

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Caricamento...