Peter Jackson non è stato coinvolto per la Collector’s Edition dei suoi film, ecco le sue dichiarazioni

Il regista dell’esalogia sulla Terra di Mezzo, Peter Jackson, ha rivelato di non esser stato coinvolto nella realizzazione della nuova e lussuosa collector’s edition dei suoi film.

Qualche giorno fa riportammo la notizia dell’esistenza di una Collector’s Editon contenente tutta l’esalogia dei film di Peter Jackson; imponente nel contenuto e nel costo (di circa 800$).

Da tempo si vociferava di una nuova edizione per la saga, la quale avrebbe visto al suo interno nuovi contenuti speciali come bloopers, scene tagliate, scene alternative, nonché tanto altro materiale mai diffuso. Un progetto al quale però Jackson non sembra esser stato invitato…

Il regista ha infatti prontamente contattato il sito TheOneRing.net, spiegando di non essere stato coinvolto nell’operazione.

Non solo.

Peter Jackson avrebbe rivelato anche di aver proposto tempo fa, a Warner Bros, un cofanetto molto simile; all’interno del quale sarebbero stati poi aggiunti dei documentari retrospettivi e molti contenuti inediti. La major, all’epoca, però rifiutò.

Queste le parole del regista:

La Warner avrebbe dovuto accedere ai negativi originali, digitalizzare i blooper, le scene tagliate e le sequenze aggiuntive. Si rifiutarono di farlo, il che rese il piano mio e di Michael Pellerin per realizzare dei documentari esaustivi impossibile da produrre. Né io né Michael siamo stati coinvolti in questa uscita. Forse la Warner deciderà di sostenere il nostro documentario in occasione del 25esimo anniversario, ci piacerebbe davvero farlo prima o poi.

Se ne riparlerà quindi fra una decina di anni? Chi vivrà, vedrà…

Potrebbe piacerti anche