Suicide Squad: un fan fa causa per pubblicità ingannevole

Suicide Squad: un fan fa causa per pubblicità ingannevole, a causa di tutte le scene di Joker tagliate.

Nonostante il grande successo ottenuto dal film, Suicide Squad deve fare i conti con qualche fan arrabbiato. Uno di questi è così arrabbiato con la Warner Bros, da avviare una causa legale contro la casa di produzione del film dei supercattivi. 

Il fan in questione è un utente Reddit – BlackPanther2016 – che ha annunciato di voler far causa alla Warner Bros per pubblicità ingannevole. Motivo? Pare che sia rimasto deluso da tutte le scene tagliate in cui era protagonista il Joker di Jared Leto, e non solo. Ecco le parole dell’utente stesso:

Suicide Squad: un fan fa causa per pubblicità ingannevoleI trailer di Squad Suicide mostrano diverse scene specifiche del Joker per cui ho pagato e che volevo vedere nel film e che WB/DC avevano pubblicizzato nei loro trailer e spot televisivi. Queste scene sono: Quando Joker sbatte la testa sul finestrino della sua automobile. Quando dice: “Lascia che ti mostri i miei giocattoli”. Quando colpisce il tettuccio della sua auto, quando lancia una bomba con la faccia da folle e dice: ‘BYE BYE!’. Nessuna di queste scene sono nel film. Ho viaggiato per 482 km fino a Londra per andare a vedere queste scene specifiche che avevano esplicitamente pubblicizzato nei loro spot televisivi e non me le hanno mostrate. In aggiunta a questo, c’erano anche 2 specifiche scene di Katana che hanno pubblicizzato e che erano un’ulteriore ragione per cui ho voluto guardare il film. Queste scene erano: gli occhi di Katana che diventano neri e un’inquadratura al rallentatore di lei e la sua spada che prende delle anime. Queste scene sono state pubblicizzate più volte nel 1° trailer e in molti spot televisivi, ma loro non le hanno mostrate nel film. Ho sprecato un sacco di soldi per il viaggio e per questo film a causa di queste scene specifiche che avevano pubblicizzato a me e a tutti noi dicendo: “Hey guarda la nostra anteprima! Tutto questo sarà nel nostro film, venite a guardarlo il 5!!”. Tutte bugie. Ho detto al personale del cinema di questo atto ingiusto, che non ho ottenuto quello per cui avevo pagato e se potevo avere indietro i miei soldi. Ridevano di me e mi hanno buttato fuori. Così ora sto portando questa cosa in tribunale. Voglio un rimborso per il biglietto, per il trauma e l’imbarazzo subiti quando sono stato buttato fuori e la gente rideva di me e della mia richiesta di rimborso e anche i 200$ che ho speso per viaggiare dalla Scozia a Londra.

Come scritto dall’utente stesso, il suo attacco non sarà solo un fuoco di paglia. L’uomo, infatti, sostiene che il suo caso è stato accettato e che la causa prenderà avvio l’11 Agosto. Il regista di Suicide Squad nel frattempo, ha accennato che ci sono tantissime scene tagliate che poi saranno inserite nel DVD e Blu-Ray… la domanda è, ci saranno anche le scene che hanno suscitato l’ira di BlackPanther2016?

Vi ricordo, invece, che Suicide Squad uscirà in tutte le sale italiane il prossimo 13 Agosto.

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Caricamento...