Now You See Me 2 – Recensione

Now You See Me 2 – La Recensione

Ieri sera sono riuscito, per la prima volta dopo tanto tempo, a ritagliarmi un paio d’ore libere per andarmene al cinema. Tra i film che era possibile vedere (e badate bene, ho schifato bellamente il film di Warcraft dopo averne letto di peste e corna in rete) c’era Now You See Me 2, sequel dell”omonimo film del 2013 che all’epoca spiccò per originalità in un oceano di sceneggiature “già viste”. Pur essendo perfettamente consapevole del fatto che un sequel solitamente non sia fedele alle aspettative, generate dalla pellicola che lo ha preceduto, ho voluto comunque dargli una possibilità, e questa quindi è stata la mia esperienza (spoiler free, quindi non preoccupatevi).

Now you see me 2

Un film magico senza magia

Partirò subito dicendovi che il film mi è piaciuto, nonostante qualche scivolone lungo il percorso di cui parlerò più avanti. Ha saputo però entusiasmarmi come il prequel? No. Now You See Me 2 parte svantaggiato rispetto al suo predecessore poiché manca del tutto l’effetto novità, una componente fondamentale che ha decretato il successo della prima pellicola che ha visto nascere i quattro cavalieri.

Anche il genere è cambiato, o più semplicemente le aspettative sulla trama hanno scoperto fin da subito le carte del film, togliendo un po’ di magia dall’insieme (e in un film di maghi criminali se togliamo anche un filo di magia…). Now You See Me 2 diventa un thriller a tutti gli effetti, non per questo meno piacevole da vedere ma comunque dal sapore diverso rispetto a quello che avevo “ordinato”. Il cast (stellare) riesce invece a tenere in piedi la pellicola, sapendo spesso divertire (non sempre) e regalandoci anche qualche momento emozionante. Non si sente la mancanza Isla Fisher, sostituita da una bellissima Lizzy Caplan che ho imparato ad amare in Masters of Sex (vabbè ci siamo capiti…) e che in Now You See Me 2 mi ha convinto in più di una scena. Solo l’introduzione del personaggio, pur divertendo, mi è sembrato leggermente goffo e frettoloso. I nuovi personaggi, compreso Daniel Radcliffe, potevano invece esser “sfruttati” meglio (cavolo Radcliffe è pur sempre Harry Potter, una battuta da qualche parte ci stava…), alcuni infatti sono solamente accennati.

Daniel Radcliff Now You See Me 2

Un pugno nell’occhio invece un paio di effetti in CGI realizzati in post produzione. Niente che rovini la qualità del resto della pellicola sia chiaro, appaiono infatti solo per pochi istanti, ma ad un occhio allenato non sfuggiranno e lasceranno un retrogusto amaro in bocca. Un’altra piccola nota negativa è data da una scena fondamentale verso il finale del film, che di fatto vi spoilererà il trucco di magia prima che questi possa scatenare l’effetto wow. Spoiler che io, come promesso, eviterò di fare.

Now You See me 2 trailer

Ma allora perché mi è piaciuto? Pur con tante piccole sbavature il film ha saputo divertirmi, non convincermi, divertirmi, e di questi tempi è già un successo. Lo so che ho parlato di thriller poco sopra, ma è un thriller leggero, spiritoso al punto giusto e si lascia guardare senza troppa difficoltà. La sceneggiatura se la cava bene pur senza appassionare, la spensieratezza che permea Now You See Me 2 riesce comunque a perdonare anche le sviste della trama. Forse non è un film che consiglierei di vedere al cinema come il primo, molta della spettacolarità espressa al meglio in una sala cinematografica qui è infatti svanita, ma ne consiglierei comunque la visione in home video. Ad onor di cronaca al termine della proiezione in sala hanno applaudito. Non so voi, ma a me è capitato in rare occasioni di sentire gli applausi a luci accese. Che ci abbiano in qualche modo ipnotizzati realmente?

Potete acquistare NOW YOU SEE ME 2 in offerta cliccando QUI

703%
Voto Finale

Now You See Me 2

Un sequel che diventa un thriller, ma sa divertire. Afflitto da una trama con alti e bassi e un finale prevedibile, Now You See Me 2 è tutto fuorché il film che si saremmo aspettati. Da vedere, ma non al cinema.

  • Alcuni effetti in GCI sono ben lontani dall'essere una "magia"
  • Un cast stellare, che sa anche divertire
  • La storia ha alti e bassi, il finale è da ciarlatani
Commenti
Caricamento...