Rapinano GameStop armati, bambino di 7 anni li prende a pugni

Quando ho letto della notizia non ci volevo credere, eppure è successo veramente a Montgomery County, nel Maryland. È accaduto venerdì, quando due rapinatori armati sono entrati in un negozio della famosa catena di vendita di videogiochi, esigendo più di qualche gioco usato. Ordinando a tutti i presenti di sdraiarsi a terra, e agitando vistosamente la pistola, i due malviventi hanno iniziato poi ad appropriarsi dell’incasso del negozio. Ma, laddove i commessi e i genitori del protagonista hanno seguito le istruzioni dei criminali sdraiandosi a terra, un bambino di 7 anni ha invece iniziato a prendere a pugni “il palo” della banda.

È un piccolo ragazzo coraggioso, e ha subito capito che si trovava in una situazione di pericolo

ha detto il padre ai microfoni dell’emittente televisiva che lo ha intervistato

erano degli sconosciuti e lui ha tentato di difendersi

Il ragazzino è stato però presto bloccato dal rapinatore e, quando il padre ha chiesto di riaverlo con lui, il coraggioso e incauto bambino è stato fatto sdraiare accanto ai genitori.

A vicenda conclusa il padre ha voluto poi rassicurare il figlio sotto shock, rivelandogli che i due rapinatori fossero stati catturati dalla polizia, e si trovassero ora in prigione. In realtà i due malviventi si trovano ancora a piede libero, e la polizia è sulle loro tracce.

Potete vedere il servizio dell’emittente televisiva, con le relative riprese dell’accaduto, nel filmato sottostante.

Ora attendo le vostre battute sul bambino rapinato in seguito da GameStop…

Potrebbe piacerti anche