Adewale Akinnuoye Agbaje parla del suo Killer Croc

In una recente intervista rilasciata al portale ComingSoon.net, l’attore britannico Adewale Akinnuoye Agbaje parla del suo Killer Croc che potremo vedere fra pochi mesi al cinema, nell’attesissima pellicola Dc Suicide Squad.

L’artista ha parlato della natura del suo personaggio, e del lavoro che ha svolto per immedesimarsi nella parte:

“La prima volta che lo incontriamo in questo film, è un vero e proprio criminale. E’ davvero uno dei nemici più pericolosi che si aggirava per Gotham, ed è per questo che è stato rinchiuso ad Arkham. Ha avuto dei trascorsi con Batman e ora si trova a contatto con questi altri villain. Nel momento in cui lo incontriamo ci verrà presentato davvero come una forza della natura.”

“Sono risalito alla storia del giovane Waylon Jones, soprattutto con la serie animata. Ho studiato il cannibalismo e ho anche studiato dei veri coccodrilli. Abbiamo inserito alcuni elementi tipici delle tecniche di combattimento che i coccodrilli usano quando uccidono le loro prede.”

L’attore inglese ha poi raccontato del lavoro che sta alle spalle alla trasformazione in Killer Croc, tra make-up e protesi in silicone:

“La testa e le spalle sono protesi che mi sono state incollate addosso, mentre la parte bassa del corpo è stata dipinta. Ci sono volute circa cinque ore per preparare tutto questo. Per me, è stata una sfida che sono stato contento di affrontare perché volevo raggiungere un più alto standard di ciò che si può fare con le protesi. Avremmo potuto facilmente usare la CGI a questo scopo, ma David ha insistito che dovesse essere l’attore a far emergere l’anima del personaggio. Mi ha dato l’opportunità di mostrare cosa avrei potuto fare con le protesi.”

Ed Infine ha lasciato il pubblico con una promessa:

 “Oh, sì! Assisterete a più di una scena d’acqua! Dopo tutto sono un coccodrillo! Questo è il mio territorio!”

L’appuntamento con Suicide Squad è al cinema questo 18 agosto. Voi ci sarete?

Fonte: Comingsoon

Potrebbe piacerti anche