Game of Thrones – Cambio di rotta

thrones

L’episodio “Unbowed, Unbent, Unbroken” della quinta stagione di Game of Thrones passerà alla storia come una delle puntate più discusse della storia tv basata sui romanzi di George Martin.

thronesLo show della HBO, Game of Thrones, è stato la scorsa stagione oggetto di numerose critiche in merito alla scena dello stupro di Sansa Stark (Sophie Turner) ad opera di Ramsay Bolton (Iwan Rheon) mostrata in uno degli ultimi episodi della quinta stagione. Critiche che potrebbero avere delle ripercussioni nei prossimi episodi che andranno in onda nel 2016.

 

 

Il regista dell’episodio Jeremy Podeswa spiega a Forbes il punto di vista degli sceneggiatori Dan Weiss eDavid Benioff:

“Sono stati reattivi nella discussione e alla fine ci sono state un paio di cose che sono cambiate. E’ importante che i produttori non si auto-censurino. Lo show descrive un mondo brutale dove accadono delle cose terribili. Non volevano essere troppo influenzati dalla critica ma hanno assimilato e recepito il messaggio e in un certo senso questo li ha influenzati”.

Parlando invece della scena di stupro che ha diretto, Podeswa ha detto:

“E’ stata una scena difficile e brutale e sapevamo che sarebbe stata difficile per il pubblico. Ma per noi era molto importante che l’esecuzione non venisse sfruttata in alcun modo. Per essere onesti, la critica era sull’argomento, non l’esecuzione. E’ stata gestita il più sensibilmente possibile; difficilmente si vede nulla.
Accolgo con favore la discussione sulla rappresentazione della violenza in televisione e come potrebbe essere utilizzato come strumento narrativo, a la sua natura discutibile. Da tempo eravamo consapevoli che sarebbe stata disturbante, ma non ci aspettavamo che ci sarebbero state delle persone che ne avrebbero parlato al Congresso”.

Ma non solo quella scena è sotto accusa, quello che nel romando di George R.R. Martin è un semplice atto consensuale, a molti critici è sembrato un stupro reale Stiamo Parlando dei gemelli Lannister, Jamie e Cersei, e della scena che li vede consumare un focoso rapporto sul letto di morte del loro figlio Joffrei.

Secondo il regista di questo episodio, Alex Graves, alla fine l’atto di Cersei e Jamie diventa consensuale mentre per Nikolaj Coster-Waldau (Jamie), questo rapporto, allo stesso tempo è e non è, un atto di stupro.

Per quanto riguarda la prossima stagione, di cui i primi episodi sono gia in lavorazione, Podeswa spiega che avremmo un inizio diverso dal solito:

“Fare il primo episodio di una nuova stagione è sempre un po’ complicato in quanto tendono a stabilire molte piste per la stagione e controllare dove si trovano i personaggi. Non sono di solito gli episodi più dinamici. Fortunatamente per me quest’anno i produttori hanno cercato di lavorare contro questa . La stagione parte con un inizio sorprendente, accadono alcune cose come conseguenze e i primi due episodi sono davvero forti”.

Insomma, noi tutti speriamo che queste critiche non stravolgano lo stile di una saga che ha inventato un genere tutto suo, e che sta rappresentando in un modo a mio parere molto fedele lo stile della narrazione di Martin. Sicuramente saranno ancora molte le scene controverse, ma non c’e modo di trasmettere in pellicola le vicende di Westeros senza rompere qualche regola.

 

Fonte: Forbes

 

 

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti