Kingdom Death: Monster 1.5 ha superato ogni più rosea aspettativa, raccogliendo 9 milioni di $ sulla nota piattaforma di crowdfunding Kickstarter

Mancano ormai pochi giorni alla chiusura della campagna di maggior successo nella storia dei giochi da tavolo su Kickstarter. Kingdom Death: Monster 1.5 ha raccolto la bellezza di 9 milioni di dollari (in realtà 8,828,526 mentre vi scrivo) a fronte dei “soli” 100,000 $ richiesti per raggiungere l’obiettivo che è spazzato via grazie ai 5 milioni accumulati solamente nella prima settimana.

Il gioco dei record ha infine sorpassato anche il famoso Exploding Kittens, fermatosi nel 2015 a “soli” 8,782,571 $.

Kingdom Death

Come vi avevamo già segnalato in precedenza si tratta della seconda campagna di raccolta fondi allestita dal game designer Adam Poots, che ci permetterà di portarci a casa una nuova espansione, nuove creature mostruose e nuove regole per Kingdom Death: Monster; nonché ovviamente il gioco originale, incluse le miniature, e tanti manuali premium (più molto altro se siete interessati a dedicare uno stipendio intero al gioco).

Kingdom Death: Monster è un titolo collaborativo strategico ambientato in un mondo horror, che vede impegnati i giocatori nella costruzione di un villaggio e di vari armamenti utilizzati per difendersi dai mostri che lo abitano.

Di seguito potete trovare la lista completa di tutti i contenuti di questa nuova edizione, aumentati esponenzialmente con il passare dei giorni (e dei soldi raccolti):

Se anche voi non vedete l’ora di ritrovarvi in fondo alla catena alimentare in Kingdom Death: Monster 1.5, avete tempo ancora fino al 7 gennaio per backerare il progetto di Poots.

Cosa ne pensate? Finanzierete il progetto? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Michele Vivante

Nerd dal 1985, passa le sue giornate a leggere regolamenti di boardgames con cui non riuscirà mai a giocare e, ovviamente, manuali per la sopravvivenza agli zombi. Divoratore compulsivo di saghe fantasy e sci-fi, nel tempo libero scrive libri senza riuscire mai a terminarli. Fondatore di una setta adoratrice di Sheldon Cooper e Darth Vader, vorrebbe che 42 non fosse la risposta alla vita, all'universo e a tutto quanto.

Leggi anche

Labyrinth: Adam Savage ci mostra il plastico realizzato alla Weta Workshop

Adam Savage vola in Nuova Zelanda alla scoperta del plastico di Labyrinth realizzato alla …